Elezioni europee: Feroci reazioni degli attivisti M5S alla candidatura Sarno

La diretta interessata parla di “Un risultato fantastico!” e plaude a chi dice di volerla sostenere: “Grazie a chi continua a credere che un’Europa migliore sia possibile!”

Si, perchè attraverso lei sarà possibile migliorare l’Europa, questo emerge dal concetto espresso da Maura Sarno, che sogna un seggio al Parlamento Europeo.

Non la pensano allo stesso modo gli attivisti e i simpatizzanti del Movimento 5 Stelle.

Rispetto alla auto-candidatura di Maura Sarno, imprenditrice del settore vinicolo, discendente da una famiglia facoltosa avellinese (il papà Domenico era notaio), i pentastellati irpini sono insorti.

Attraverso i social hanno espresso feroci commenti.

Già, i social, quelli che tanto piacciono ai grillini, quel mezzo attraverso cui ci si candida, si ottengono clik e “mi piace”, ne bastano pochi per sentirsi già eletti.

Secondo quanto annunciato attraverso le colonne de “Il mattino”, che la diretta interessata s’è premurata di pubblicare, Mauro Sarno starebbe andando fortissimo.

Fortissimo quanto?

Numeri non ce ne sono, classifiche ufficiali non se ne leggono ma dal resoconto risulta che la “Sarno è seconda solo rispetto a Francesca Bisogno giovane militante di Moltecalvo Irpino”.

Apriti cielo.

3

Riportiamo solo alcuni commenti, si tratta di frasi pubblicate su Facebook e quindi pubbliche.

Senza con questo volerle condividere o meno.

Solo per dare una idea del clima che si respira nel Movimento Cinque Stelle a poche settimane dalla ufficializzazione delle varie candidature.

Roba da vecchia politica.

Giusy Suglia fa chiarezza e scrive: ECCO CHI È AI PRIMI POSTI SU ROUSSEAU NON QUELLI CHE CITANO I GIORNALI!!!
CARA NON SEI SECONDA, proponendo una classifica diverta rispetto a quella pubblicizzata dalla Sarno.

Poi i commenti.

Dopo quelli degli amici di vecchia data, intrisi di sorrisi e belle frasi, like e cuoricini, arrivano quelli degli attivisti, dei pentastellati di vecchia data.

Eccoli.

Filippo Marco: Credevo fosse un articolo del PD. Cosa significa va forte sulla piattaforma? al secondo posto di cosa? non la conosco ma pubblicare un pessimo articolo non dovrebbe essere da movimento 5 stelle . Forse ad Avellino sono cambiate le regole.

Commento subito “segato” da Felice Vitagliano che, da difensore d’ufficio, commenta: Filippo Marco e chi è costui…..pattume!!

Altro che pattume!

E il web si scatena, a sostegno delle ragioni di Filippo Marco.

Infatti Filippo!! Qui ormai abbiamo perso il senno e la ragione! Stiamo diventando peggio degli altri! sostiene Mario Garofalo che continua: Si capisce che hanno deciso di lanciarla! Ma non certo noi della base! INCREDIBILE! Noi dovremmo votare un candidato che viene lanciato stile Forza Italia!! INCREDIBILE!!

E incalza Garofalo: Capito? Se ne intende di vino e dovremmo votarla! Ma chi se ne intende di elettronica industriale perchè non dovrebbe essere votato???

Ma il difensore d’ufficio Felice Vitagliano interviene ancora: Garofalo e tu di cosa ti intendi? Fatti una domanda e datti una risposta…testicolo!

E’ la benzina sul fuoco. Vanno bene i commenti ma “pattume” e “testicolo” (alias, coglione) che c’azzeccano? La difesa a mezzo volgarità di Vitagliano provoca reazioni forti, diventando controproducente.

Ma torniamo ai commenti sulla candidatura della Sarno.

Filippo Marco ancora: Si vede che probabilmente la sig.ra Sarno non conosce le regole che dovrebbero appartenere al movimento. Mi dispiace pur non conoscendola posso scrivere che probabilmente lei si è avvicinata da poco, come tanti altri che straffottendosene delle regole crede che si possa procedere in questo modo (come i peggiori partiti del passato). Spero, per il bene del movimento che la rete domani le dia la risposta che merita.

Tiziana Guidi, pentastellata da sempre, interviene: Chiedo lumi senza alcuna vena polemica: Maura Sarno al secondo posto di cosa se ancora non si è votato?

La risposta arriva da Giovanni De Donato: mi sembra sia il Mattino, giornalista Sirignano..sbaglio?

E Antonello Ficca chiarisce: trattasi della classifica dei meriti speciali personali che non sono oggetto di votazione.

Duro il commento di Pietro Pugliese: Violazione delle regole, la signora Sarno va subito segnalata al movimento, non è assolutamente da votare chi si comporta così .
Regola 4) i candidabili non possono organizzare campagne pubblicitarie a pagamento né ingaggiare personale retribuito.

Continua alla prossima puntata.

Siamo solo all’inizio.

 

 

Ultimi Articoli

Top News

Mertens trascina il Napoli che vince 2-0 il derby col Benevento

28 Febbraio 2021 0
NAPOLI (ITALPRESS) – Il derby campano della Serie A finisce nelle mani del Napoli, che batte 2-0 il Benevento e si riavvicina alla zona Champions League, agganciando la Lazio a quota 43. A decidere la gara ci pensano Mertens nel primo tempo e Politano nella ripresa (gol fortunato), regalando a Gattuso una vittoria dal peso […]

[…]

Top News

M5S, Grillo “Abbiamo idee e spirito, andiamo lontano”

28 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Sono 30 anni che parlo di energia, ambiente, economia. Sono 30 anni che parlo di paradossi, di come un barile di petrolio costi 50 dollari e un barile di coca cola 350 dollari. Sono 30 anni che parlo di come nelle nostre scelte ci sia poco di razionale ed intelligente. Di come […]

[…]

Top News

Coronavirus, 17.455 nuovi casi e 192 decessi in 24 ore

28 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Sono 17.455 i nuovi casi di Coronavirus in Italia (ieri 18.916) a fronte di 257.024 tamponi effettuati su un totale di 40.132.887 da inizio emergenza. E’ quanto si legge nel bollettino del Ministero della Salute – Istituto Superiore di Sanità di oggi. Nelle ultime 24 ore sono stati 192 i decessi (ieri […]

[…]

Top News

L’Udinese piega 1-0 la Fiorentina, decide Nestorovski

28 Febbraio 2021 0
UDINE (ITALPRESS) – Alla Dacia Arena l’Udinese batte 1-0 alla Fiorentina grazie al gol di Ilija Nestorovski nei minuti finali. La prima notizia sulla gara è il debutto della tecnologia per garantire il distanziamento sociale e favorire il ritorno del pubblico negli stadi. Ai 350 presenti nell’impianto friulano è stato dato un badge che avverte […]

[…]