Tribunale Torino rigetta ricorso, legittimo applicare il Ccnl Conflavoro

TORINO (ITALPRESS) – Il tribunale di Torino con la sentenza del 9/12/2020 ha confermato una volta in più il diritto delle imprese a scegliere il contratto collettivo che ritengono più adeguato alla propria situazione, in nome della libertà sindacale sancita dalla Costituzione. Nella fattispecie, il Ccnl ritenuto dal tribunale correttamente applicato e applicabile è quello del settore Metalmeccanica Industria di Conflavoro Pmi e Fesica-Confsal, scelto da un imprenditore piemontese che aveva preferito recedere dal precedente Ccnl di Confindustria, Cgil, Cisl e Uil. Lo spiegano in una nota il presidente nazionale di Conflavoro, Roberto Capobianco e il presidente territoriale di Conflavoro Lingotto, Stefano Alemanno, il quale si è occupato in prima persona della vicenda.
“Era stata proprio la Fiom Cgil – evidenzia Stefano Alemanno – a portare l’imprenditore, che ha oltre 35 dipendenti, davanti al giudice con l’obiettivo di invalidare la sua libera scelta circa il cambio del Ccnl. La Fiom nel ricorso poi perso si era infatti opposta all’applicazione del Ccnl firmato da Conflavoro e Fesica-Confsal, asserendo la validità per ultrattività del proprio Ccnl, ossia ritenendolo unilateralmente ancora valido anche se scaduto il 31 dicembre 2019 e anche se rescisso dall’imprenditore”.
“Quello della Fiom è solo l’ennesimo tentativo di condizionare le aziende – commenta Roberto Capobianco – millantando un monopolio e una egemonia sindacale che non esistono sulla carta nè tantomeno nella realtà dei fatti. Esiste invece la libertà sindacale sancita dall’articolo 39 della Costituzione, assolutamente da difendere e ancora purtroppo lontana dall’essere accettata da alcune sigle sindacali. Le quali, puntualmente come stavolta, perdono i ricorsi in tribunale. Un’azienda, lo ribadiamo, può scegliere il Ccnl che preferisce. La qualità di un contratto non è data dal nome del sindacato che lo firma, ma dal rispetto della parte normativa e retributiva, come stabilito da più circolari dell’Ispettorato nazionale del lavoro”.
“Alle aziende diciamo di non aver paura e di non farsi condizionare. Stiamo lottando da tempo per far sì che queste situazioni che attentano a un diritto costituzionale non accadano più. E dopo questa importante sentenza confidiamo nell’intelligenza sindacale di non far più disperdere tempo e denaro in inutili ricorsi giudiziari, e che si possa piuttosto lavorare insieme su come superare questa dura crisi economica che non fa distinzione tra imprenditori e lavoratori”, conclude.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Regioni arancione a Conte “Subito ristori, economia a rischio”

9 Gennaio 2021 0
VENEZIA (ITALPRESS) – “Alla luce di questa situazione di profondissima crisi in cui si dibattono migliaia e migliaia di imprese dei nostri territori, siamo pertanto con la presente a chiedere che il Governo ci fornisca doverose e puntuali rassicurazioni circa un’immediata messa in campo di ristori e della loro quantificazione, onde evitare ulteriori penalizzazioni a […]

[…]

Top News

Coronavirus, 19.978 nuovi casi e 483 decessi in 24 ore

9 Gennaio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Sono 19.978 i nuovi casi di Coronavirus in Italia, secondo i dati del ministero della Salute – Istituto Superiore di Sanità a fronte di 172.119 tamponi effettuati su un totale di 27.751.635 da inizio emergenza. Nelle ultime 24 ore sono stati 483 i decessi per un totale di 78.394 vittime. Con quelli […]

[…]

Top News

Atalanta travolgente, Benevento sconfitto 4-1 al Vigorito

9 Gennaio 2021 0
BENEVENTO (ITALPRESS) – L’Atalanta di Gasperini si impone al Ciro Vigorito per 4-1 contro il Benevento nella diciassettesima giornata di Serie A. A nulla serve il momentaneo pareggio di Sau, le reti di Ilicic, Toloi, Zapata e Muriel consegnano i tre punti agli ospiti. Nerazzurri che conquistano il quinto risultato utile consecutivo, mentre gli uomini […]

[…]

Top News

Conte “Roma da scudetto, test importante per ambizioni Inter”

9 Gennaio 2021 0
APPIANO GENTILE (ITALPRESS) – “Affrontiamo una squadra forte che sta giocando molto bene e che è nel gruppo di formazioni che può lottare per lo scudetto e la Champions”. Così il tecnico dell’Inter, Antonio Conte, alla vigilia del match di domani in casa della Roma. “In partite del genere è normale misurare la tua forza […]

[…]