Pioli “Il titolo d’inverno conta poco, concentrati sul Cagliari”

MILANO (ITALPRESS) – “Ci sentiamo di aver fatto e di stare facendo un buon lavoro, dobbiamo continuare a farlo. Anche se dovesse arrivare il titolo d’inverno conta veramente poco, siamo concentrati sulla partita di domani, dove ci saranno tante difficoltà e dovremo essere molto preparati, pensando che sarà la partita più importante del campionato”. A dirlo il tecnico del Milan, Stefano Pioli, in conferenza stampa alla vigilia della sfida di Cagliari.
Questa mattina è arrivata la notizia della positività al Covid di Theo Hernandez e Hakan Calhanoglu, ma Pioli non cerca alibi: “Le criticità ci sono e possono arrivare da un momento all’altro, per questo ho sempre bisogno di una squadra pronta e attenta. Siamo stati bravi a raddoppiare sempre le energie in caso di bisogno e di emergenza, abbiamo qualità importanti domani per fare una buona gara”. “Siamo abituati, preparati e pronti, per questo pretendo dai miei giocatori di essere sempre pronti, tutti possiamo essere determinanti – aggiunge Pioli -. Sono criticità da affrontare con grande determinazione, in tutte queste situazioni abbiamo trovato sempre molte energie. Se sono stufo di questi contrattempi? Fino a un mese fa avevo tante scelte, possono accadere questi momenti ma siamo uniti e vogliosi”.
Rientra Ibrahimovic, dal mercato potrebbe arrivare Mario Mandzukic: “Abbiamo una partita molto importante domani, non voglio e non posso commentare di giocatori che non ho a disposizione – le parole dell’ex tecnico di Lazio e Fiorentina -. Ho fiducia nel club, lascio a loro il compito di completare il mercato. La società è pronta a rendere più competitivo il club, se potrà”.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Correa decisivo, l’Inter batte 3-1 il Verona

27 Agosto 2021 0
VERONA (ITALPRESS) – Joaquin Correa ci mette un quarto d’ora per segnare la sua prima doppietta in nerazzurro e regalare i tre punti all’Inter di Simone Inzaghi. Esordio da sogno dell’ex Lazio che permette ai nerazzurri di battere 3-1 un Verona tignoso e mai domo. Un errore di Handanovic mette in salita la gara degli […]

[…]

Top News

L’Udinese cala il tris alla “Dacia Arena”, Venezia ko

27 Agosto 2021 0
UDINE (ITALPRESS) – La seconda giornata di Serie A si apre col successo dell’Udinese alla Dacia Arena per 3-0 contro il Venezia. I friulani, dopo l’ottimo pareggio all’esordio contro la Juventus, questa volta ottengono il bottino pieno – grazie ad una rete di Pussetto e ai sigilli di Deulofeu e Molina – portandosi così a […]

[…]

Top News

Ultimo volo dall’Afghanistan, Guerini “Evacuati 4.890 cittadini”

27 Agosto 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Evacuate 5.011 persone di cui 4.890 cittadini afghani grazie ad Aquila Omnia, tra di loro 1.301 donne e 1.453 bambini. Le Forze Armate italiane, con questa operazione molto delicata e complessa sin dalle fasi iniziali, hanno svolto un eccezionale lavoro garantendo il ponte aereo che, dopo l’aggravarsi della crisi politico e sociale […]

[…]

Top News

Mancini convoca 34 giocatori per le qualificazioni mondiali

27 Agosto 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – A un mese e mezzo di distanza dal trionfo nell’Europeo, la Nazionale torna in campo per riprendere il cammino nelle qualificazioni ai Mondiali. Grazie ai successi nei primi tre match disputati a marzo, gli Azzurri sono in testa alla classifica del Gruppo C con tre lunghezze di vantaggio sulla Svizzera, seconda ma […]

[…]

Top News

Addio Juve, Ronaldo torna al Manchester United

27 Agosto 2021 0
MANCHESTER (INGHILTERRA) (ITALPRESS) – A distanza di 12 anni, Cristiano Ronaldo torna a vestire la maglia del Manchester United. Dopo le parole sibilline in conferenza stampa del tecnico Solskjaer, ecco l’ufficialità dell’accordo con la Juventus per l’ingaggio del 36enne attaccante portoghese. Ronaldo, cinque volte Pallone d’Oro, porta con sè in dote oltre trenta titoli – […]

[…]

Top News

Covid, Draghi “Ampliate le disparità globali”

27 Agosto 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “In molte economie avanzate la pandemia è sempre più sotto controllo, ma purtroppo non è così nei paesi più poveri del mondo. Ci sono state delle enormi disuguaglianze in termini di accesso ai vaccini. Nei paesi ad alto reddito quasi il 60% della popolazione ha ricevuto almeno una dose, mentre in quelli […]

[…]