Confintesa “Lo smart working fa comodo solo alle imprese”

ROMA (ITALPRESS) – “Senza voler essere dietrologi viene naturale chiedersi a chi conviene lo smart working?”. Lo dice Francesco Prudenzano, Segretario Generale di Confintesa, in merito al prolungamento del lavoro agile sia nel settore pubblico che in quello privato.
“A lungo andare – continua Prudenzano – questa tipologia di lavoro rischia di diventare strutturale e non più legata all’emergenza sanitaria e si tradurrebbe in un risparmio di risorse finanziarie e logistiche per i datori di lavoro che avranno sempre meno spazi aziendali da poter occupare, consumi elettrici minori e altri risparmi legati alla mancata presenza fisica in sede dei dipendenti. Un altro aspetto non meno importante riguarda il rapporto tra lavoratore, impresa e sindacato che rischia di passare da rapporto collettivo a rapporto individuale sia per e con le imprese che con il sindacato. Insomma, leggendo Carlo Marx al contrario che rilevò come la nascita della coscienza di classe fosse dovuta all’aggregazione di spazi comuni di molti lavoratori, oggi il fatto che ogni lavoratore può operare da solo in casa produrrà anzi sta già producendo una disgregazione del concetto collettivo di lavoro a favore di un contratto individuale sempre più gradito alle imprese”.
“Confintesa – conclude Prudenzano – si pone questo quesito e ritiene che i risparmi aziendali legati allo smart working debbano essere condivisi anche con i lavoratori e che, soprattutto, i lavoratori prendano coscienza che le tecnologie che permettono questa forma di lavoro possano e debbano essere utilizzate anche per mantenere diritti sindacali, la possibilità di socializzare con altri colleghi e, per esempio, il diritto di poter svolgere assemblee sindacali telematiche. Se non iniziamo a ragionare in questi termini, le conquiste sociali e sindacali degli ultimi cinquant’anni, che già in parte si stanno perdendo, andranno del tutto vanificate”.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Coronavirus, la Campania passa in zona arancione da lunedì

16 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Il ministro della Salute Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della cabina di regia, firmerà in giornata nuove ordinanze che andranno in vigore a partire dal 19 aprile. Passa in area arancione la regione Campania. Lo riferisce il ministero.(ITALPRESS).

[…]

Top News

Covid, Brusaferro “Rt sotto 1, calano ricoveri e contagi over 80”

16 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Nel resto d’Europa la curva è in salita, in Italia la curva è in lenta decrescita, quasi tutte le regioni hanno una decrescita, qualcuna ha valori in crescita. Il numero di nuovi casi per 100 mila abitanti è pari a 182 rispetto ai 185 della settimana scarsa, e rappresenta una decrescita consolidata. […]

[…]

Top News

Covid, Meloni “Si continua con miope e inconcludente visione”

16 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “A più di un anno dall’inizio della pandemia si continua con la stessa miope e inconcludente visione che ci ha portati fin qui. Resta il coprifuoco alle 22 e rimane il sistema delle zone, con il ritorno di quella gialla. Sono confermate le chiusure fino al 26 aprile e non si sa […]

[…]

Top News

Coronavirus, 15.943 nuovi casi e 429 decessi in 24 ore

16 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – In calo in Italia i casi di coronavirus. Secondo i dati forniti dal Ministero della Salute i nuovi positivi sono 15.943 (ieri erano stati 16.974), ciò a fronte di 327.704 tamponi effettuati con un tasso di positività che si attesta al 4,8%. I decessi tornano a salire a 429. I guariti sono […]

[…]

Top News

Barbareschi arriva su Rai3 con “In barba a tutto”

16 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Dice Luca Barbareschi che invecchiare fa bene, anche agli attori. Di certo il passare degli anni aiuta (anche) a smussare certe posizioni un tempo inconciliabili. Al punto da far arrivare lui, che non ha mai nascosto le sue idee politiche (per le quali, peraltro, ha militato nelle file del Pdl e di […]

[…]