Il medico dell’Avellino vuole smentire Capuano ma fa un clamoroso autogol

Quattro giorni fa, intervistato dal Corriere dello Sport, l’allenatore dell’Avellino Ezio Capuano, riferendosi ai “valori anomali” emersi dal test sierologico per taluni suoi giocatori, aveva dichiarato:

“Ci sono valori alterati ma l’infezione non è attuale, questi ragazzi hanno avuto il Covid in passato, non si sa quando. Se fosse stato contratto adesso, il tampone sarebbe risultato positivo: per tre volte l’esito è stato negativo, è stato rispettato pienamente il protocollo sanitario”.

Quelle dichiarazioni erano state poi riprese anche da Irpiniaoggi, riportate in un servizio giornalistico.

Anzichè chiedere l’eventuale smentita di quelle dichiarazioni, agli organi di informazione che le avevano pubblicate, il medico sociale dell’Avellino Calcio ha preferito fornire la sua versione attraverso un altro organo di informazione: quello della “casa”.

LEGGI PURE – Avellino calcio, Capuano: “Tre calciatori hanno avuto il Covid”.

Non funziona così

Il medico napoletano Gennaro Esposito non ha dimestichezza, probabilmente, con le dinamiche dell’informazione.

A quanto ci risulta, nessuna richiesta di precisazioni è stata fatta al Corriere dello Sport, tanto meno a Irpiniaoggi dall’Avellino Calcio neppure in via istituzionale (ufficio stampa, presidenza).

Ha tentato di farlo, scompostamente, l’ortopedico di fiducia dell’Avellino, smentendo l’allenatore Eziolino Capuano attraverso una lunga intervista telefonica rilasciata a Primativvù che è l’emittente del presidente dell’Avellino, Angelo Antonio D’Agostino.

Gennaro Esposito medico dell’Avellino, ha praticamente fatto intendere che Capuano ha raccontato sciocchezze.

Non ha avuto però la forza di fare riferimento a quanto apparso sul Corriere dello Sport e Irpiniaoggi, sparando nel mucchio.

Clamoroso autogol

Il medico Gennaro Esposito da Napoli ha detto testualmente: “Voglio puntualizzare alcune notizie apparse: nessun calciatore ha mai contratto il Covid, i tre tesserati una volta in cui avranno fatto il secondo tampone e risultaerà negativo saranno idonei“.

Per dare maggiore forza al suo concetto, l’ortopedico ha ribadito:

“Voglio sfatare le notizie pubblicate nelle scorse ore, nessun giocatore ha mai contratto il covid”.

Per “sfatare(dalla Treccani: dimostrare il falso) le notizie, in primis Esposito avrebbe dovuto farlo nei confronti degli organi di informazione che avevano pubblicato l’interviste, premurandosi di verificare – in secundis – se Capuano aveva effettivamente dichiarato quelle frasi.

Evidente il clamoroso autogol del collaboratore bravo nell’indossare il camice bianco ma non la maglietta di calciatore.

Sorprende tale comportamento da un medico corteggiato da decine di società di serie A (il Napoli in primis: per sua stessa ammissione) mentre noi aggiungiamo che pure qualche società di calcio straniera (il Liverpool?) pare abbia chiesto referenze sul conto di Esposito da Napoli per avvalersi della sua preziosa opera a livello di organizzazione sanitarie per le loro squadre di calcio.

Parentesi sul Napoli: pare strano che il club azzurro abbia interpellato Esposito con il quale ha avuto sospesi in Tribunale.

Torniamo al punto

Esposito che smentisce Capuano può starci, però da medico deve spiegare cosa significhi “anomalia” nei valori dei test sierologici di cui si è parlato nel comunicato ufficiale.

Con quel documento sono state fornite all’esterno informazioni assai riservate, relative ai tesserati, pur senza indicare i nomi (che sono ormai noti a tanti…)

LEGGI PURE – Avellino calcio, tamponi negativi, ma anomalie nei test sierologici: tre calciatori in isolamento

Ormai siamo diventati tutti virologi, pure noi operai dell’informazione abbiamo compreso come funziona il contagio e/o il contatto da Covid-19.

Soprattutto abbiamo approfondito la questione del test sierologico, attraverso l’esperienza diretta.

Non c’era bisogno di un luminare quale è il dottore Esposito per sapere che bisogna attendere due tamponi negativi consecutivi per definire se non esiste possibilità di contagio.

Lo sanno tutti, come è altrettanto risaputo che i valori alti di IGM indicano un recente contatto con il virus: iIn quel caso, quarantena in atto . Mentre i valori di IGG alti indicano un pregresso contagio che comunque c’è stato.

Quindi o da pochi giorni oppure da qualche mese, quei tre giocatori hanno convissuto con il Covid-19.

Come ha affermato durante l’intervista, Ezio Capuano queste cose le ha apprese durante i lavori di prelievo effettuati presso la clinica privata di Mercogliano e poi esaminati dall’Istituto Zooprofilattico di Portici.

E le ha raccontate.

Sul caso sarebbe necesasario ricevere il parere del dottore Antonio Bianco che è ufficialmente il responsabile medico dell’Avellino, peraltro specialista in medicina dello sport.

Il dottore Gennaro Esposito, indubbiamente bravissimo, espertissimo, competentissimo, è medico dell’Avellino quale specialista in ortopedia.

Ultimi Articoli

Attualità

Pratola Serra, il Tar conferma lo scioglimento del comune

5 Gennaio 2022 0

Il provvedimento di scioglimento per forme d’ingerenza della criminalità organizzata del Comune di Pratola Serra, centro di meno di 4 mila abitanti alle porte di Avellino indicato come la città dei motori, “deve ritenersi pienamente […]

Attualità

Tamponi positivi, niente panico

5 Gennaio 2022 0

Il presidente dell’ordine dei medici della provincia di Avellino Franco Sellitto fa chiarezza sui dati relativi all’indice di positività dei tamponi analizzati sul territorio. Il responsabile della protezione civile regionale Italo Giulivo nel corso dell’intervista […]

Attualità

Covid in Irpinia: altri 591 positivi

4 Gennaio 2022 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 2.732 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 591 persone: – 8, residente nel comune di Aiello del Sabato; – 9, residenti nel comune di Altavilla Irpina; – 32, residenti […]