Avellino, che peccato: poteva essere a -2 dal Bari ma si fa fermare dal Bisceglie (1-1)

E’ finita in parità la gara che l’Avellino ha giocato a Bisceglie: in vantaggio la squadra di casa con Cecconi sul finire del primo tempo. In avvio di ripresa ha pareggiato Bernardotto.

Una prestazione opaca da parte dell’avellino, particolarmente nervoso e senza un gioco convincente.

Quattro ammoniti tra gli irpini e tra questi Illianes che, da poco arrivato nell’Avellino, ha contraddistinto ogni sua prestazione con una ammonizione.

Poco conreto in fase di finalizzazione della manovra, l’Avellino ha rischiato pure di perdere la partita, con cittadino che ha colpito il palo sul finire della gara, vedendo così sfumare la possibile vittoria del Bisceglie che ha salutato con un risultato positivo l’esordio in panchina del nuovo allenatore Aldo Pagagni, subentrato all’esonerato Bucareo.

Il Bari, che nel pomeriggio aveva pareggiato in casa contro la Cavese, resta avanti di 4 punti. L’Avellino ha sprecato una occasione d’oro: vincenso sul campo dei Bisceglie si sarebbe trovato a 2 punti dalla seconda in classifica.

Bisceglie-Avellino 1-1

BISCEGLIE (3-5-2): Russo; De Marino, Altobello, Vona; Tazza (16′ st Priola), Maimone (38′ st Zagaria), Romizi, Cittadino, Giron; Cecconi (16′ st Musso), Sartore (24′ st Rocco). A disp.: Spurio, Mansour, Padulano, Makota, Ferrante, Vitale, Casella, Bassano. All. Papagni.

AVELLINO (3-5-2): Forte; L. Silvestri, Dossena, Illanes (1′ st Tito); Ciancio, Carriero (21′ st Aloi), De Francesco, D’Angelo (1′ st Baraye), Adamo (27′ st Rocchi); Bernardotto, Santaniello (27′ st Fella). A disp.: Pane, Rizzo, M. Silvestri, Maniero. All.: Braglia

ARBITRO: Luciani di Roma 2.

Guardalinee: Cortese-Poma.

Quarto uomo: Pascarella.

MARCATORI: 34′ pt Cecconi, 5′ st Bernardotto.

NOTE: gara a porte chiuse. Ammoniti: Illanes, Rocchi, De Simone (vice-all. Bisceglie), Dossena, L. Silvestri. Angoli: 7-3 per l’Avellino. Recupero tempo: 1′ pt, 5′ st.

Ultimi Articoli

Calcio Avellino

Avellino, incubo fasce: senza paura o si cambia?

23 Novembre 2021 0

di Dino Manganiello Visto che da un po’ di tempo a questa parte è tutto un fiorire di “giornata mondiale del…” ed affini, si potrebbe definire quella di domenica prossima, almeno in riferimento alle cose […]

Attualità

La ricostruzione infinita

23 Novembre 2021 0

A distanza di 41 anni dal terremoto l’Irpinia vive come il resto del mondo la più grande tragedia dal secondo dopoguerra. Basti pensare che nella sola Campania le vittime del covid sono già quasi il […]