Avellino calcio, Capuano: “Grazie Sidigas. Occhio alla Sicula, non rischio nessuno”

C’è più attesa per il summit tra Circelli e Izzo, in programma nel pomeriggio, che per la gara di domani, tra l’Avellino e la Sicula Leonzio di Giovanni Bucaro.

I due imprenditori si incontreranno per definire il futuro societario dopo l’acquisto della società da parte della IDC. Izzo tentenna, poco convinto da quel diritto di recompra in favore della Sidigas inserito nell’affare. Circelli proverà a convincerlo, tenendo pronta l’alternativa: due imprenditori pronti ad affiancarlo (uno di questi dovrebbe essere Andrea Riccio della Innovation Financial Solution).

Intanto alla vigilia di campionato, Ezio Capuano ha parlato in conferenza stampa, concentrandosi anche sul cambio di proprietà: “Ho parlato velocemente con Circelli ieri pomeriggio e mi ha fatto una buona impressione. Sono comunque grato alla Sidigas, che mi ha permesso di allenare l’Avellino. Auguro loro i migliori successi. La Sicula Leonzio? E’ l’avversario peggiore che potessimo affrontare. Vorrà riscattare il brutto ko con la Vibonese ed è bene allenata. Abbiamo tanti problemi, diversi acciaccati, non rischierò nessuno a costo di schierare qualcuno fuori ruolo. Mancano due gare alla fine del girone di andata, dobbiamo conquistare quanti più punti possibili. Il mercato? E’ presto ancora, ma è chiaro che darò le mie indicazioni”.

Convocati tutti tranne lo squalificato Illanes e l’infortunato Palmisano. Nel 3-4-3 di partenza dovrebbero trovare posto Morero e Laezza, entrambi acciaccati. Con loro due, davanti a Tonti, giocherà Njie. In panchina Zullo, non al meglio. A centrocampo dovrebbe rivedersi Celjak sulla destra, Parisi giocherà sul fronte opposto, mentre Di Paolantonio e De Marco agiranno al centro. In avanti sicuri del posto Micovschi e Charpentier, possibilità per Karic, considerate le difficoltà fisiche di Alfageme.

Ultimi Articoli