Incidente ad Avellino: investito sulle strisce pedonali. E’ il terzo caso in sei giorni

Un uomo è stato investito mentre attraversava sulle strisce pedonali.

L’incidente è avvenuto nel primo pomeriggio a Viale Italia, nella traversa che porta a via Colombo, a pochi passi dall’istituto scolastico “Solimena”.

L’uomo è stato investito da una Lancia Ypsilon ed è rimasto a terra, in attesa dei soccorsi.

L’investimento è avvenuto intorno alle ore 15,00 con scarso traffico in quella zona di Avellino e con ampia visibilità per gli automobilisti.

“Non l’ho visto”

Il conducente dell’autovettura, mentre si era ancora in attesa dell’ambulanza ha continuato a ripetere: “Non l’ho proprio visto”.

Sul posto sono arrivati immediatamente gli agenti della vicina Questura, ed hanno assistito il giovane rimasto a terra continuandogli a parlare, fermando opportunamente il traffico nella traversa di Viale Italia, quella strada denominata Via Fratelli Ciocca.

Secondo le testimonianze, pare che il pedone avesse quasi completato l’attraversamento della strada, quando è stato investito dall’utilitaria. Peraltro trattavasi pure di un giovane di statura alta, com’è possibile verificare dalle immagini.

Troppa distrazione

Com’è possibile che l’automobilista non si sia accorto del pedone?

Era distratto mentre guidava?

E’ il terzo incidente negli ultimi sei giorni.

Inaccettabile che ciò avvenga in città dove è obbligatorio procedere a velocità moderata. Peraltro sia l’uomo investito oggi pomeriggio che la donna morta sabato scorso, si trovavano sulle strisce pedonali.

L’incidente della scorsa settimana è costato la vita ad Annarita Salandra, la 43enne investita nei pressi di via Circumvallazione ad Avellino, mentre si dirigeva verso la zona del capolinea degli autobus. (leggi qui)

Un altro investimento è avvenuto ieri sera, invece, nella zona periferica di Pianodardine, dove un 63enne è stato travolto da un’auto ed è tuttora ricoverato in ospedale in gravissime condizioni. (leggi qui)

Ultimi Articoli

Top News

Mattarella “Addolora la violenza che ostacola la ripresa”

18 Ottobre 2021 0
PISA (ITALPRESS) – “Sorprende e addolora che proprio oggi vediamo una ripresa, e non quando vi erano momenti con l’orizzonte oscuro, quando si temeva il crollo del Paese, proprio adesso esplodono fenomeni, iniziative e atti di violenza e di aggressiva contestazione. Quasi a volere ostacolare la ripresa che il Paese sta vivendo e che deve […]

[…]

Top News

McDonald’s con Ghali per raccontare come cambia il Big Mac

18 Ottobre 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – McDonald’s lancia il nuovo modo di preparare i panini, e con l’occasione annuncia una nuova collaborazione con Ghali, uno dei volti italiani testimoni dei valori dello stare insieme, dell’inclusione e della multiculturalità.Quella con Ghali si inserisce nella scia delle collaborazioni internazionali portate avanti da McDonald’s in altri Paesi con artisti come Travis […]

[…]

Top News

Dal Pino “Stato non ha a cuore calcio, daspo a vita ai razzisti”

18 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – E’ una ferita aperta, anche se ancora in tempo per essere guarita. “E’ difficile comprendere come uno stato non abbia a cuore settore che ha versato oltre 14 miliardi di contribuzioni”. Paolo Dal Pino, presidente della Lega Serie A e vice-presidente vicario della Figc, non nasconde la delusione cocente per il decreto […]

[…]

Top News

Urne aperte per i ballottaggi alle 7, affluenza in calo

18 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Si e’ fermata al 33,34% l’affluenza nel primo giorno dei ballottaggi nei 65 Comuni chiamati al voto, secondo la rilevazione delle 23 di ieri del Viminale. I seggi hanno riaperto alle 7 e si votera’ fino alle ore 15. Subito dopo avverra’ lo spoglio delle schede. L’appuntamento elettorale coinvolge circa 5 milioni […]

[…]

Top News

Green Pass, Toti “Giusto manifestare, no bloccare chi vuole lavorare”

18 Ottobre 2021 0
GENOVA (ITALPRESS) – “Ho parlato con il Ministro dell’Interno, con il prefetto e il questore di Genova oggi. Il punto è che le proteste sono assolutamente legittime, ma la maggioranza del Paese si è espressa chiaramente a favore di un’Italia che riparte. E non sarebbe tollerabile allora che i porti diventassero la frontiera ostaggio di […]

[…]