Coronavirus, l’apertura del Viminale: “Sì alle passeggiate per bambini, anziani e disabili”

Il Viminale apre alle passeggiate genitore-figlio e conferma il divieto di praticare jogging per le strade e nei parchi pubblici.

La circolare scritta dal capo di gabinetto Matteo Piantedosi e inviata ai prefetti consente “ad un solo genitore, di camminare con i propri figli minori in quanto tale attività può essere ricondotta alle attività motorie all’aperto, purché in prossimità della propria abitazione”.

E’ possibile, quindi, portate i bambini a spasso, mantenendo la distanza di sicurezza di almeno un metro da ogni altra persona”.

Ma sia chiaro, “l’attività motoria è generalmente consentita e la passeggiata non va intesa come equivalente all’attività sportiva (jogging)”, riferisce Piantedosi.

Le disposizioni del Viminale valgono anche per chi assiste anziani e inabili. E’ consentita la “passeggiata” per motivi riconducibili a necessità o salute”.

Ovviamente l’apertura del Viminale va confrontata con le ordinanze e i divieti attualmente in vigore sul territorio campano. Chissà cosa ne pensa Vincenzo De Luca, il primo a chiudere parchi e ville pubbliche e a vietare passeggiate anche in prossimità della propria abitazione…


Ultimi Articoli