Avellino, caos Anagrafe del Comune tra indagine in corso e goffe promesse

Fino a quanto nessuno paga per gli errori commessi, nulla cambierà e a pagarne le conseguenze resta sempre il povero cittadino: questo in sintesi il pensiero emerso dalle dichiarazioni raccolte dinanzi all’ufficio anagrafe del Comune di Avellino.

Cittadini dapprima inferociti, poi rassegnati.

LEGGI PURE – Caos totale all’ufficio Anagrafe di Avellino e gli utenti chiamano i Carabinieri

Cosa possono fare rispetto a una realtà che non cambia?

L’assessore con delega al personale Laura Nargi promette assunzioni, svela un piano di digitalizzazione, usa le parole della politica: tutte cose a divenire.

E oggi?

Cosa risponde l’assessore Nargi a chi affronta disagi per avere un certificato di nascita, matrimonio, stato di famiglia, cose elementari insomma?

Non è escluso, però, che qualche risvolto giudiziario possa esserci.

Il personale della Digos della Questura di Avellino intervenuto, insieme ai Carabinieri, in seguito alle sollecitazioni dei cittadini, nel fascicolo relativo al disservizio denunciato, ha inserito pure le dichiarazioni rese dai dirigenti comunali dalle quali sarebbero emerse gravi mancanze.

Come quella di procratinare la sostituzione concreta della funzionaria prossima alla pensione e ormai assente dal sevizio per fruire dei circa 200 giorni di ferie accumulati negli anni, proprio per la difficoltà di assentarsi.

Ove mai dovesse emergere il reato di interruzione di pubblico servizio, qualcuno potrebbe cominciare a rispondere delle proprie azioni dinanzi alla magistratura.

La funzionaria chiamata a sostituire la collega andata in pensione ha ottenuto la nomina dalla Prefettura a tempo di record. Ci vorrà tempo, però, per calarsi nella situazione reale.

Il popolo dei certificati resta in attesa di ottenere un servizio che il Comune di Avellino non riesce a garantire.

La realtà è questa. Inutile fornire spiegazioni irritanti: state zitti, se potete.

Digitalizzazione, assunzioni, piano di lavoro sono parole rispetto alle quali c’è da sorridere per non indignarsi.

Ultimi Articoli

Top News

Confedilizia, Spaziani Testa rieletto presidente

21 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Giorgio Spaziani Testa è stato rieletto Presidente della Confedilizia. A confermarlo nella carica, per il triennio 2021-2023, è stato il Consiglio direttivo della Confederazione della proprietà immobiliare, che ha deliberato anche in merito al Comitato di Presidenza, che sarà composto da Pier Luigi Amerio, Achille Lineo Colombo Clerici, Dario dal Verme (Tesoriere) […]

[…]

Top News

Pnrr, Luzi “Massima attenzione contro rischio infiltrazioni”

21 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “I Carabinieri sono patrimonio degli italiani fin dal 1814. Il rapporto sinergico, la vicinanza e la dedizione al servizio sono la massima espressione dell’Arma anche nei momenti di grande difficoltà. Durante i momenti più duri della pandemia e di grande crisi nazionale, quando il sentimento della paura era dominante, le 5.400 stazioni […]

[…]

Top News

“A casa tutti bene”, Muccino “Una sfida la serie per la tv”

21 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Verrà presentato questa sera, nella sezione Eventi Speciali, alle ore 22 in Sala Sinopoli “A casa tutti bene – la serie” di Gabriele Muccino per Sky Orignal, prodotta da Sky e Lotus, in onda a dicembre su Sky e streaming su Now. La serie ritrova gli stessi personaggi del film omonimo interpretati […]

[…]

Top News

Costruzioni, Webuild rientra in Ance

21 Ottobre 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – Sfruttare l’occasione del Pnrr per avviare finalmente un grande piano di infrastrutture necessarie al Paese e di messa in sicurezza dei territori è la sfida che l’industria delle costruzioni italiana vuole vincere. Con questo spirito Webuild annuncia l’adesione all’Associazione nazionale costruttori edili. “Per realizzare questi obiettivi è necessario rafforzare e sostenere l’intero […]

[…]