Pec privati: perché è indispensabile anche se non sei un’azienda

Pensi che la posta elettronica certificata sia uno strumento utile solo alle aziende, nell’espletamento dei loro compiti quotidiani? No. Non è assolutamente così!

Oggi sempre un numero sempre maggiore di cittadini e di privati con partita Iva ne fanno uso, e in molti casi sono addirittura obbligati per legge a possedere un indirizzo pec.

Ti starai ora chiedendo il perché. In realtà, questa domanda necessiterebbe di una risposta piuttosto ampia, ma vediamo insieme quali sono i principali motivi che spingono al suo utilizzo.

A cosa serve la pec

Innanzitutto, bisogna precisare che la pec è uno strumento che possiede valore legale, va a sostituire la raccomandata con ricevuta di ritorno.

Si basa su una tecnologia ad elevata sicurezza, per cui tutti i messaggi che partono da un indirizzo pec e sono destinati ad un indirizzo di sicurezza analoga (vale a dire, un’altra pec), sono inalterabili.

Giungono a destinazione senza che possano essere modificati nel contenuto, e in più se il messaggio giunge correttamente al destinatario, si riceve nella propria casella una mail che ne attesta l’avvenuta consegna ad un certo orario, proprio come accade con la ricevuta di ritorno della classica raccomandata.

La pec viene utilizzata, quindi, tutte le volte che necessitiamo di inviare una comunicazione importante, per la quale è richiesta la forma scritta per affinché sia ufficiale.

Un indirizzo pec è necessario per partecipare ai concorsi pubblici, per avere un domicilio digitale, per la fatturazione elettronica e per mille altri motivi.

Pec privati: quando è obbligatoria

I cittadini non sono tutti obbligati a possedere un indirizzo di posta certificata, tuttavia la pec per privati è obbligatoria per i liberi professionisti iscritti ad un albo o ad un elenco (come ingegneri, avvocati ecc.), per le ditte individuali e le ditte artigiane, oltre che per tutte le imprese e per la pubblica amministrazione. Inoltre, per il mancato adeguamento alla normativa, si viene sanzionati pesantemente (fino a 1.032€ di multa per le imprese).

L’indirizzo PEC deve essere comunicato al Registro delle Imprese.

Pur non essendo obbligatoria per le restanti categorie, sono in molti a decidere di attivarla, per comodità, per un risparmio di tempo e di denaro o perché alcune circostanze (come la partecipazione ai concorsi pubblici) lo richiedano.

Come si attiva una pec privati

3

Una pec per privati si attiva online, in pochi passaggi, dal sito ufficiale del fornitore scelto. In sostanza, non ci sono differenze legate all’attivazione di diversi tipi di pec: il procedimento è lo stesso, sia che si tratti di un cittadino non obbligato a possedere un indirizzo di posta certificata, sia che si tratti di uno dei soggetti obbligati legalmente.

Quello che è certo, è che ci sono delle differenze nei piani tariffari da poter scegliere: sono stati infatti pensati per soddisfare le esigenze dei clienti, a seconda dell’uso che faranno della pec.

Ad un soggetto non obbligato a possederla, probabilmente converrà scegliere un piano standard, con i servizi base.

A chi, invece, utilizza la pec molto di più, converrà sicuramente acquistare un piano annuale (o pluriennale) business che prevede anche la fornitura di servizi aggiuntivi, come maggiore spazio di archiviazione, un buon antivirus, un antispam, piuttosto che la lettura delle fatture elettroniche.

Ultimi Articoli

Top News

Covid, Speranza “Per alcuni mesi sarà ancora dura”

9 Gennaio 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – “I vaccini sono la luce, la svolta che apre un’altra fase, ma la verità è semplice. Per avere un impatto il vaccino ha bisogno di mesi e dobbiamo resistere, la battaglia è ancora dura. Dopo sei settimane l’indice rt è scattato sopra 1….La seconda ondata non è mai finita davvero. Adesso c’è […]

[…]

Top News

Vaccino, in Italia oltre 413 mila somministrazioni

8 Gennaio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Tocca quota 413.121 il numero delle vaccinazioni somministrate a oggi, secondo i dati sulla piattaforma dedicata e fermi alle 10 di questa mattina. Vaccino inoculato a 259.913 donne e 159.208 uomini. Come sempre il maggiore numero dei destinatari è rappresentato da operatori sanitari (346.092), personale non sanitario (42.691) e ospiti delle strutture […]

[…]

Top News

Altro caso di coronavirus alla Juve, positivo De Ligt

8 Gennaio 2021 0
TORINO (ITALPRESS) – Ancora un caso di coronavirus alla Juventus. Dopo Alex Sandro e Cuadrado, è la volta di Matthijs De Ligt, che salterà dunque la gara di domenica contro il Sassuolo. “Juventus Football Club comunica che, nel corso dei controlli previsti dal protocollo in vigore, è emersa la positività al Covid 19 del giocatore […]

[…]

Top News

Coronavirus, 17.533 nuovi casi e 620 decessi in 24 ore

8 Gennaio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Ancora in leggero calo i contagi da coronavirus in Italia. I nuovi casi, riportati dal bollettino del Ministero della Salute sono 17.533 (ieri erano stati 18.020) a fronte di un numero maggiore di tamponi eseguiti: 140.267 (121.275 quelli effettuati ieri). Il rapporto tamponi/positivi cala quindi al 12,4%. Tornano però a crescere i […]

[…]