Solofra: licenziato e mai reintegrato

Solofra: licenziato e mai reintegrato
In Italia la questione di stringente attualità è quella della durata eccessiva dei processi. In questo caso il tribunale si è espresso da tempo ma nonostante tutto la pronuncia dei giudici resta in sospeso. La vicenda è quella di Mario Fracchia, impiegato presso l’impianto di depurazione di via Carp…

Solofra: licenziato e mai reintegrato

In Italia la questione di stringente attualità è quella della durata eccessiva dei processi. In questo caso il tribunale si è espresso da tempo ma nonostante tutto la pronuncia dei giudici resta in sospeso. La vicenda è quella di Mario Fracchia, impiegato presso l’impianto di depurazione di via Carpisano. Un anno fa il lavoratore solofrano fu raggiunto da un provvedimento di licenziamento avverso il quale fece opposizione. Il tribunale si espresse in suo favore imponendo al datore di lavoro la reintegrazione nel posto di lavoro. Ad un anno di distanza quella reintegrazione non è ancora arrivata. Anzi il datore di lavoro ha presentato opposizione alla pronuncia del tribunale del lavoro di Avellino. A rendere questa vicenda ancora più amara è il fatto che il datore di lavoro, nel caso di Mario Fracchia, è lo Stato o meglio una sua articolazione: il commissariato di Governo per il superamento dell’emergenza Sarno. Quello stesso Stato che a livello centrale si attiva per sostenere i lavoratori ed aiutarli a fare fronte alla crisi nel caso del signor Fracchia si accanisce nei suoi confronti e della sua famiglia per negargli il diritto ad occupare il suo posto di lavoro. “Quello che mi ferisce, spiega, è il fatto di essere stato lasciato da solo. Nonostante ci sia una sentenza del tribunale, le istituzioni hanno preferito voltarsi dall’altra parte. Anziché fornire un aiuto concreto nei fatti le Istituzioni, il comune prima di tutti, hanno preferito lavarsene le mani e fare finta di accorgersi di quanto sta accadendo”

Ultimi Articoli

Top News

Renzi “Il coprifuoco va tolto, non serve più”

6 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Il coprifuoco va tolto perchè non serve più, perchè ogni giorno mezzo milione di persone si vaccina a fronte di 10mila contagiati. Va tolto del tutto. Se va ancora tenuto, direi al limite fino a mezzanotte”. A dirlo il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, a “Dritto e Rovescio” su Rete4.“Ora la […]

[…]

Top News

Giustizia, Salvini “Raccoglieremo firme con i radicali per referendum”

6 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Questo Parlamento con Pd e 5Stelle non farà mai una riforma della giustizia. Per questo stiamo organizzando con il Partito Radicale una raccolta di firme per alcuni questiti referendari”. Lo dice il leader della Lega Matteo Salvini nel corso della registrazione di Porta a Porta.La mia posizione sul coprifuoco? “Penso che si […]

[…]

Top News

Giochi, Schiavolin (Snaitech) “Sostenibilità driver di innovazione”

6 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Salutiamo con grande favore i numerosi messaggi di approvazione che ci sono pervenuti a vario titolo per l’adesione di Snaitech all’United Nations Global Compact, la più grande iniziativa a livello mondiale per la sostenibilità del business. Si tratta di un importante progetto che rappresenta solo una parte dell’impegno che da anni ci […]

[…]

Top News

Spari contro peschereccio italiano in Libia, ferito il comandante

6 Maggio 2021 0
MAZARA DEL VALLO (TRAPANI) (ITALPRESS) – Il comandante del peschereccio Aliseo della marineria di Mazara del Vallo, Giuseppe Giacalone, è stato ferito da colpi di arma da fuoco esplosi dalla Guardia costiera libica al largo delle coste di Misurata. Una raffica di spari ha colpito il comandante che adesso è ferito, in condizioni ancora da […]

[…]