Truffa milionaria in Sardegna: accuse confermate per commercialista irpino e altri 10

Non c’è incompetenza territoriale e i reati contestati restano quelli: così ha deciso il giudice Luigi Buono respingendo le numerose eccezioni presentate dai legali delle 11 persone rinviate a giudizio.

Il processo riguarda il residence Rocce Rosse, una struttura alberghiera sorta alla fine degli anni ’60 nel golfo di Teulada, in Sardegna.

Sul banco degli imputati il commercialista Marco Carmine Alaia, originario di Sperone ma con attività professionale ad Avellino, Vivienne Petracca (consorte del commercialista), Bruno Petracca (cognato di Alaia), Natale D’Avanzo (titolare di diverse attività presso il centro Moviplex di Mercogliano), Mauro Puglisi (amministratore di condomini con attività a Cagliari), Filomena Lucia Alaia (commercialista con studio alla contrada S. Eustachio di Avellino), Salvatore Marano, Stefano Polito, Elia Napolitano, Sergio Maglio, Salvatore Finizio.

LEGGI PURE – Commercialista irpino a giudizio con altre 10 persone per una truffa milionaria

La prossima udienza è stata fissata per il 13 novembre per ascoltare nuove testimonianze.

Il complesso residenziale, costiuito per metà da appartamenti acquistati da privati e per metà dal sito alberghiero di una società con sede ad Avellino, ha subito a partire dal 2008 importanti interventi di ristrutturazione.

Secondo gli investigatori, con la complicità dell’amministratore di origini cagliaritane, il commercialista Alaia avrebbe provveduto ad assegnare i lavori ad una società a lui riconducibile.

Secondo gli investigatori (nella prossima udienza parlerà un esponente della Guardia di Finanza), oltre a non aver mai presentato preventivi di spesa, tale società avrebbe esercitato il commercio all’ingrosso di abbigliamento.

Una indagine complessa per una situazione che avrebbe comportato spese per gli inquilini, pari a 1,8 milioni di euro.

Nel giudizio si sono costituiti parte civile gli inquilini e i proprietari delle quote della struttura sarda al centro dell’indagine conclusasi con il rinvio a giudizio per 11 persone che dovranno difendersi – attraverso i rispettivi legali – dalle accuse che vanno dalla truffa sino all’estorsione.

Ultimi Articoli

Top News

Mattarella “Addolora la violenza che ostacola la ripresa”

18 Ottobre 2021 0
PISA (ITALPRESS) – “Sorprende e addolora che proprio oggi vediamo una ripresa, e non quando vi erano momenti con l’orizzonte oscuro, quando si temeva il crollo del Paese, proprio adesso esplodono fenomeni, iniziative e atti di violenza e di aggressiva contestazione. Quasi a volere ostacolare la ripresa che il Paese sta vivendo e che deve […]

[…]

Top News

McDonald’s con Ghali per raccontare come cambia il Big Mac

18 Ottobre 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – McDonald’s lancia il nuovo modo di preparare i panini, e con l’occasione annuncia una nuova collaborazione con Ghali, uno dei volti italiani testimoni dei valori dello stare insieme, dell’inclusione e della multiculturalità.Quella con Ghali si inserisce nella scia delle collaborazioni internazionali portate avanti da McDonald’s in altri Paesi con artisti come Travis […]

[…]

Top News

Dal Pino “Stato non ha a cuore calcio, daspo a vita ai razzisti”

18 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – E’ una ferita aperta, anche se ancora in tempo per essere guarita. “E’ difficile comprendere come uno stato non abbia a cuore settore che ha versato oltre 14 miliardi di contribuzioni”. Paolo Dal Pino, presidente della Lega Serie A e vice-presidente vicario della Figc, non nasconde la delusione cocente per il decreto […]

[…]

Top News

Urne aperte per i ballottaggi alle 7, affluenza in calo

18 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Si e’ fermata al 33,34% l’affluenza nel primo giorno dei ballottaggi nei 65 Comuni chiamati al voto, secondo la rilevazione delle 23 di ieri del Viminale. I seggi hanno riaperto alle 7 e si votera’ fino alle ore 15. Subito dopo avverra’ lo spoglio delle schede. L’appuntamento elettorale coinvolge circa 5 milioni […]

[…]

Top News

Green Pass, Toti “Giusto manifestare, no bloccare chi vuole lavorare”

18 Ottobre 2021 0
GENOVA (ITALPRESS) – “Ho parlato con il Ministro dell’Interno, con il prefetto e il questore di Genova oggi. Il punto è che le proteste sono assolutamente legittime, ma la maggioranza del Paese si è espressa chiaramente a favore di un’Italia che riparte. E non sarebbe tollerabile allora che i porti diventassero la frontiera ostaggio di […]

[…]