Prese a martellate la convivente: avellinese condannato a 13 anni

Tredici anni di reclusione: questa la condanna a carico di Gerardo Galluccio di 57 anni di Avellino, colpevole per avere cagionato ferite alla polacca Marzena Trznadel di 37 anni, colpita con martellate alla testa nel centralissimo Corso Europa di Avellino il 18 settembre 2018.

La richiesta del pubblico ministero Paola Galdo era stata di 12 anni di reclusione per le imputazioni di tentato omicidio, minacce aggravate, lesioni e maltrattamenti ma il Tribunale di Avellino (presidente Luigi Buono, a latere Giulio Argenio e Lorenzo Corona) ha inflitto all’uomo un anno in più di reclusione accogliendo le richieste dell’avvocato di parte civile.

Ultimi Articoli

Attualità

Scuola: il Tar sospende l’ordinanza di De Luca

10 Gennaio 2022 0

Il Tar ha sospeso l’ordinanza con la quale la Regione Campania ha disposto la didattica a distanza fino al 29 gennaio in tutte le scuole dell’infanzia, elementari e medie del territorio per criticità legate alla […]

Attualità

Corriere dell’Irpini­a: in edicola l’Annuario 2021

7 Gennaio 2022 0

Domenica in edicola l’Annuario 2021 del Corriere dell’Irpini­a. Il racconto dei fatti che hanno segnato l’­anno con il commento di studiosi, giornalisti, scritt­ori, le interviste ai protagonisti del mondo della politica, della cul­tura, della società […]