L’Irpinia piange Maria, la 18enne morta alla festa di compleanno dei gemelli

Era andata alla festa dei 18 anni dei suoi amici gemelli, per ricambiare la visita e i regali ricevuti per il suo compleanno che Maria Agnes aveva invece festeggiato tre giorni prima, domenica.

Si erano ritrovati, in pratica, tutti i ragazzi che domenica scorsa avevano fatto festa per il diciottesimo compleanno di Maria.

(LEGGI QUI)

Al ristorante “Boschetto” di Serino erano tutti giovanissimi a fare festa, ballavano e cantavano quando all’improvviso Maria s’è sentita male: sembrava un banale malore, quacosa di passeggero, le amiche a tranquillizzarla, invece si stava consumando il dramma che ha sconvolto l’intera comunità del Serinese, di Santo Stefano del Sole dove viveva la ragazza con la sua famiglia assai conosciuta e stimata.

L’Irpinia piange Maria

E’ l’Irpinia tutta a piangere questa bella ragazza che aveva appena compiuto 18 anni ed è morta mentre stava festeggiando il compleanno di due suoi amici.

La piangono i compagni di scuola dell’istituto Alberghiero di Montoro, che Maria frequentava insieme a tanti alunni provenienti da tutta la provincia di Avellino, sono affranti i familiari, gli amici del paese dove viveva ma, in realtà, a piangere questa ragazza è un’intera provincia.

Anche chi non ha mai conosciuto Maria Agnes è rimasto sconvolto nell’apprendere di questa morte improvvisa, a quell’età, sulla soglia di una vita da maggiorenne che la splendida ragazza ha visto stroncata in un attimo, dinanzi ai suoi amici, accasciandosi sul pavimento di quel locale dove si faceva festa.

Morire a 18 anni: non si può

Quanti erano presenti alla festa hanno subito compreso che era accaduto qualcosa di grave: Maria non rispondeva alle sollecitazioni delle persone che cercavano di aiutarla a riprendersi.

Urgente chiamare i soccorsi che al ristorante Boschetto di Serino sono arrivati subito. I sanitari giunti in un baleno con l’ambulanza hanno provato a rianimare Maria Agnes ma si sono resi conto che la situazione era drammatica, la ragazza non reagiva alle sollecitazioni compiute attraverso il defibrillatore.

Mentre il medico e l’infermiere scuotevano la testa, i ragazzi che fino a pochi minuti prima stavano ridendo e scherzando vivevano un dramma che resterà indelebile nella loro mente, per sempre.

Maria se ne stava andando, ad appena 18 anni. Non è giusto, ripetevano i suoi amici, non si può morire così.

Il dolore dei familiari

3

Sarà l’autopsia – alla quale necessariamente la salma della ragazza dovrà essere sottoposta – a chiarire cosa ha provocato l’improvvisa morte della diciottenne. L’ipotesi è che si sia trattato di un infarto fulminante, nonostante la giovane età, a provocare l’iomprovviso decesso ma in casi di morte improvvisa diventa inevitabile l’esame autoptico, proprio per dissipare ogni dubbio.

L’intera comunità di Santo Stefano del Sole, dove risiede la famiglia Agnes, sia sta stringendo alla madre Gaetana, al padre Vincenzo, artigiano del ferro, al fratello Umberto e alla sorella Lucia, nel generoso ma inutile tentativo di alleviare il loro dolore per la drammatica scomparsa della diciottenne Maria per la quale pochi giorni fa si era festeggiato il 18° compleanno.

La famiglia Agnes, originaria di Sala di Serino, vive alla contrada San Pietro di Santo Stefano del Sole, a poche centinaia di metri dell’abitato di Santa Lucia di Serino e un chilometro da San Michele di Serino. Una famiglia conosciuta e stimata nel Serinese.

Attraverso i social, tantissimi i messaggi di cordoglio, con frasi sincere da parte di quanti hanno appreso la drammatica notizia e si sono premurati di esprimere vicinanza e affetto alla famiglia della giovanissima.

I compagni dell’Alberghiero

Maria Agnes era studentessa presso l’Istituto Alberghiero di Montoro.

In attesa di conoscere quando sarà celebrato il fumerale, i compagni di scuola hanno organizzato una passeggiata silenziosa, con fuori, foto e striscioni con frasi dedicate a Maria: si partirà da via Roma per raggiungere la sede dell’istituto scolastico. Sul banco della ragazza sono stati deposti fiori bianchi.

La dirigente dell’Alberghiero, Lucia Ranieri, ha scritto un messaggio per ricordare Maria Agnes, a nome della scuola: «Il suo sorriso, la sua voglia di vivere, l’amore per lo studio e per la scuola resteranno sempre impressi nei nostri cuori e ci accompagneranno nel percorso quotidiano con la speranza che il suo ricordo sia d’esempio e di stimolo per tutti».

Ultimi Articoli