Tutor sulla A16 tra Avellino e Baiano, multe annullate: ecco le novità

C’erano già stata una sentenza emessa dal giudice di Pace di Avellino, dottor Giuseppe Ilario, nel novembre 2017 (LEGGI QUI) che aveva dato ragione a un automobilista sanzionato per avere superato il limite di velocità sul tratto autostradale della A16 tra Avellino e Baiano.

Ora si registrano nuovi pronunciamenti in merito ai verbali inflitti ad automobilisti che giocoforza superano quel limite molto basso (80 kmh.) imposto sul tratto in discesa dell’autostrada A16 Napoli-Bari.

Una limitazione che conferma la pericolosità del tratto in cui avvenne il più tragico incidente della storia recente, con i 40 morti provocati dal precipitare dell’autobus dal viadotto di Monteforte Irpino.

Una vicenda per la quale è in corso un processo che ha registrato solo la sentenza di primo grado ma destinato a durare ancora molto.

Un’altra sentenza importante, relativamente alle multe per il tutor della Napoli-Bari, è quella emessa dal giudice di Pace di Avellino che ha annullato il verbale comminato a un automobilista perchè, in sintesi, “mancano i riferimenti per il calcolo della media spazio/tempo”.

Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Nei giorni scorsi è stata depositata una innovativa sentenza destinata a far giurisprudenza di cui Irpiniaoggi è in possesso.

Quanti siano interessati a ricevere ulteriori informazioni in merito, possono contattare Irpiniaoggi inviando una mail a redazione@staging.irpiniaoggi.it

Il giudice, dottor Ernesto Cerullo, ha accolto il ricorso sui nuovi verbali emessi dalla Polizia stradale a seguito degli accertamenti effettuati dal sistema di rilevamento tutor lungo l’autostrada Na-Ba all’altezza di Baiano.

Il ricorso proposto da un automobilista multato è stato accolto in quanto “il verbale inviato al contravventore non è copia autentica all’originale, ma semplice fotocopia”.

Il giudice Cerullo ha motivato la propria sentenza spiegando che “il verbale deve recare in calce la sottoscrizione in originale od autenticata dell’agente accertatore e dell’agente notificatore, quale condizione imprescindibile dell’efficacia dello stesso, secondo l’art. 383 comma 4 del Regolamento di esecuzione del Codice della Strada”.

Inoltre, secondo il dottore Cerullo, forte di un recente pronunciamento della Suprema Corte, “la contestazione è valida soltanto se il rilievo fotografico è stato eseguito in tutto lo spazio controllato dall’apparecchiatura di rilevamento”. 

Vi è di più, sempre secondo il giudice di Pace di Avellino, nel verbale di contestazione del superamento dei limiti di velocità “deve essere indicato un preciso orario della commissione dell’infrazione, considerato che non risulta ne potrebbe mai risultare dal sistema di rilevamento tutor il quale è in grado di rilevare due diversi orari: quello di passaggio del veicolo sotto il primo portale tutor e quello di passaggio del veicolo sotto il secondo portale tutor”.

Dunque, si riapre la battaglia degli automobilisti vittime dei sistemi di controllo dei limiti della velocità che potrebbero vedere pregiudicato il legittimo diritto di difesa “non essendo posti nelle condizioni di verificare se, la media calcolata con una semplice formula matematica (spazio/tempo), fosse effettivamente superiore a quella consentita”.

Quanti siano interessati a ricevere ulteriori informazioni in merito, possono contattare Irpiniaoggi inviando una mail a redazione@staging.irpiniaoggi.it

Ultimi Articoli

Top News

Il posticipo va al Venezia, Aramu stende la Fiorentina

18 Ottobre 2021 0
VENEZIA (ITALPRESS) – Sono 3 punti pesanti in chiave salvezza quelli conquistati dal Venezia, che nel posticipo dell’ottava giornata supera per 1-0 la Fiorentina uscendo momentaneamente dalla zona retrocessione. Dopo un avvio tutt’altro che emozionante è la Viola a creare la prima occasione da rete al 21′ quando Bonaventura ci prova dal limite dell’area ma […]

[…]

Top News

Al Vinitaly qualità e tutela sono le parole d’ordine

18 Ottobre 2021 0
VERONA (ITALPRESS) – Seconda giornata di Vinitaly nella sua Special Edition, con un occhio ai mercati internazionali ma anche a quello interno, oggi sorprendente. In questo settore si assiste a una rivoluzione rosa: le donne sono produttrici e manager nel settore vinicolo, ma soprattutto nel 2021 le wine lovers hanno superato gli uomini passando, secondo […]

[…]

Calcio Avellino

Avellino, tutti in bilico e rischio ‘rivoluzione’

18 Ottobre 2021 0

di Dino Manganiello La famiglia D’Agostino ha capito che il capitombolo è una eventualità che non si può non considerare. Ed allora ha cominciato a guardarsi intorno: sondaggi per non farsi trovare impreparati in caso […]

Top News

Ballottaggi, Meloni “Centrodestra sconfitto, ma non è una debacle”

18 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Credo che si debba riconoscere che il centrodestra esce sconfitto, credo che ne siamo tutti consapevoli. Il centrodestra conferma Trieste ma non strappa le altre 5 grandi città”. Lo ha detto la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, in conferenza stampa. “Credo che però a parlare di debacle un pò ce ne […]

[…]

Attualità

Incendio Montefredane: i primi dati Arpac

18 Ottobre 2021 0

Proseguono le verifiche dell’Agenzia ambientale della Campania in seguito all’incendio divampato nella notte tra sabato 16 e domenica 17 ottobre in un deposito di autoarticolati dell’azienda di trasporti Ba.Co. Trans srl situato nella frazione di […]