Tutor A16 Napoli-Bari, multa annullata. E il Giudice condanna la Prefettura

Non solo annullata la multa per il verbale illegittimo ma condannata pure la Prefettura di Avellino al pagamento delle spese di giudizio e alla parcella per il legale aveva rappresentato l’automobilista. Così ha deciso il Giudice di Pace di Avellino, dottor Ilario.

Un cittadino di Fasano si era visto recapitare una multa per per avere superato il limite degli 80 kmh stabiliti lungo l’autostrada A16 Napoli-Bari, precisamente nel tratto che attraversa la provincia di Avellino.

Circa 400 euro di ammenda e 6 punti in meno sulla patente. L’automobilista, con apposito ricorso, si era opposto al pagamento del verbale redatto dalla Polizia Stradale.

Più volte è stato segnalato che quel limite di velocità così basso, peraltro per un tratti autostradale in discesa, rappresenta un pericolo più che un deterrente. Inutili le petizioni, raccolte di firme, (LEGGI QUI) segnalazioni da parte della stessa Prefettura alla società Autostrade: niente da fare. Il limite è rimasto quello degli 80 kmh da Mercogliano a Baiano, lungo le due direzioni di marcia. A testimonianza della pericolosità di quel tratto.

Tantissimi i verbali notificati ad automobilisti che hanno percorso quell’arteria superando, anche di poco, il limite stabilito.

Sono stati migliaia i ricorsi presentati dapprima in Prefettura (che ha sempre respinto le opposizioni degli automobilisti) poi al Giudice di Pace competente per territorio. Mentre la Prefettura respingeva continuamente i ricorsi, gli stessi trovavano accoglimento presso il Giudice di Pace le cui sentenze, fino a poco tempo fa, stabilivano la compensazione delle spese. Ovvero il cittadino che aveva presentato opposizione, vinceva il ricorso ma perdeva la somma per il contributo di iscrizione della causa a ruolo e per l’eventuale parcella al suo avvocato.

Il Giudice di Pace di Avellino, dottor Giuseppe Ilario, con sentenza n.3831-2017 ha accolto l’opposizione di un automobilista di Fasano dichiarando illegittimo il verbale per difetto di taratura dello strumento utilizzato per la rilevazione della velocità.

Nelle motivazioni della decisione, il dottor Ilario ha sottolineato che la Prefettura di Avellino, costituitasi in giudizio, non ha fornito adeguata certificazione relativa alla taratura dell’apparecchiatura che avrebbe rivelato una velocità superiore a quella consentita.

Perciò, oltre ad accogliere il ricorso dell’automobilista, annullando il verbale di contestazione (pena pecuniaria e sottrazione dei punti sulla patente) lo stesso Giudice di Pace ha disposto la liquidazione delle spese di lite in favore del ricorrente, liquidando € 43,00 per esborsi (contributo per iscrizione causa) ed € 130,00 oltre a spese generali, CPA ed IVA in favore del legale del ricorrente.

Ultimi Articoli

Top News

Coronavirus, prosegue il confronto Governo-Regioni sui parametri

19 Novembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “Una riunione proficua”. Così il vicepresidente della Conferenza delle Regioni, Giovanni Toti (presidente della Liguria) ha commentato l’esito del confronto odierno con i ministri della Salute Roberto Speranza e degli Affari Regionali Francesco Boccia. Prosegue infatti il dialogo Governo-Regioni sulla verifica dei parametri che sono alla base della classificazione per fasce delle […]

[…]

Top News

Il futuro dell’auto elettrica passa dalle colonnine ad alta potenza

19 Novembre 2020 0
MILANO (ITALPRESS) – “Volkswagen ha annunciato che entro il 2050 vuole arrivare a essere carbon neutral, quindi a bilancio zero nella produzione di CO2. Questo vuol dire, che dal 2040 non venderemo più vetture con motore a combustione interna. Per arrivarci, dobbiamo prepararci, e ci sono molte cose da fare dal punto di vista industriale […]

[…]

Top News

Cariplo e Intesa sostengono il Terzo Settore in difficoltà

19 Novembre 2020 0
MILANO (ITALPRESS) – Nel corso dell’evento “Non Profit e accesso al credito”, è stata presentata l’iniziativa “Sostegno al Terzo Settore”. Un’operazione finanziaria molto innovativa, promossa da Fondazione Cariplo, Intesa Sanpaolo, CSVnet Lombardia, Fondazione ONC, Cooperfidi Italia, Fondazione Peppino Vismara e Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore, che permette l’erogazione di €30MLN di finanziamenti agevolati, sulla base […]

[…]

Top News

Federmanager, sostenibilità strategica per la competitività del Paese

19 Novembre 2020 0
MILANO (ITALPRESS) – Per 2 manager su 3 la certificazione della sostenibilità è la chiave ai fini reputazionali, per essere competitivi, con un conseguente aumento dei profitti e una maggiore attrattività nei confronti della clientela e per l’eccesso ai finanziamenti. Uno su due ritiene che sia una sfida di sistema da vincere tutti insieme, mentre […]

[…]

Top News

Elena Sofia Ricci è Montalcini “Spero sia esempio per ragazzi”

19 Novembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Una donna protesa verso i giovani e, insieme, una donna divertente e appassionata del suo lavoro. Questa è, per Elena Sofia Ricci, Rita Levi Montalcini, la scienziata – premio Nobel nel 1986 – cui dà il volto nel film a lei dedicato, in onda su Raiuno giovedì 26 novembre in prima serata. […]

[…]