Castelfranci: Banca condannata a restituire le somme indebitamente percepite

E’ iniziato bene l’anno nuovo per un cittadino di Castelfranci.

L’ultimo giorno dell’anno, infatti, il Giudice di Pace di Sant’Angelo dei Lombardi, nella persona della dott.ssa Loredana Corso, ha condannato una banca (A.P. SpA sono le iniziali) a restituire le somme indebitamente riscosse ad un cittadino che aveva stipulato alcuni anni fa un finanziamento.

“La sentenza emessa dal Giudice di Pace è, in Alta Irpinia, la prima che condanna una banca a restituire ad un cliente somme indebitamente trattenute in seguito ad un finanziamento. Già in precedenza avevamo avuto decisioni favorevoli presso l’arbitrato bancario e finanziario di Napoli, ma questa è la prima decisione emessa dalla magistratura ordinaria e sicuramente ne seguiranno altre”

Così afferma l’avv. Enzo Molettieri, del foro di Avellino ed esperto di diritto bancario, che ha patrocinato il cittadino.

“Da un’analisi dei finanziamenti che giungono al nostro studio, la maggior parte di essi – prosegue l’avvocato – presentano delle anomalie e non è raro il caso che tali anomalie si sostanzino in vere e proprie illegittimità del finanziamento.

Nel corso del 2018, su circa 350 finanziamenti esaminati ben 280 sono risultati illegittimi. L’usura è solo la punta dell’iceberg, ma molti finanziamenti presentano
clausole nulle e, di conseguenza, gli interessi che le finanziarie domandano ai propri clienti non sono dovuti e devono essere rimborsati, se il finanziamento è terminato, o rideterminati, se ancora in corso.

Non parliamo di piccole somme. In alcuni casi, a seguito dell’illegittimità del finanziamento, le somme complessivamente dovute alla banca o alla società finanziaria per interessi, commissioni e spese si abbattano anche dell’80%.

Nel caso del credito revolving utilizzabile con carta di credito la percentuale sale addirittura al 100%.

A seguito della decisione della Commissione Europea, che dovrà necessariamente essere applicata anche dalla magistratura italiana in virtù dell’art. 16 del regolamento CE 1/2003, un’ulteriore ipotesi di illegittimità potrebbe colpire i mutui o i finanziamenti contratti nel triennio 2005-2008: invito, quindi, le persone che hanno in corso dei finanziamenti o dei mutui o li hanno estinti da non più di dieci anni a farli valutare con attenzione da un esperto”.

 

Ultimi Articoli

Top News

Coronavirus, Toti “Serve una data simbolo per ritorno alla normalità”

10 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – «Dobbiamo dare il segnale che il ritorno alla normalità, è vicino. Serve una data simbolo». E’ il parere di Giovanni Toti, presidente della Liguria in una intervista al Corriere della Sera. «Penso che l’inizio di maggio sia il momento giusto. Ci sono tante cose da fare: far ripartire la stagione turistica, quella […]

[…]

Top News

Vaccino, Mantovani “Dovremo fare richiami per anni”

10 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Non si sottolinea abbastanza che vaccinando gli anziani mettiamo in sicurezza loro e noi stessi. Con coperture ampie dei fragili liberiamo terapie intensive e spazi per curare cancro e problemi cardiovascolari”. E’ il pensiero di Alberto Mantovani, direttore scientifico dell’Humanitas di Milano, intervistato a La Repubblica. «Le mie giornate non sono tutte […]

[…]

Top News

Ordinanza Figliuolo, priorità vaccini a over 80 e persone fragili

9 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Firmata l’ordinanza del Commissario straordinario Francesco Figliuolo, coordinata con il Ministero della Salute, che dispone per i vaccini priorità agli over 80 e alle persone fragili.L’ordinanza, si legge nel testo, risponde all’esigenza “di dovere procedere con la massima celerità a vaccinare coloro i quali, dalle evidenze scientifiche ad oggi disponibili, risultano più […]

[…]

Attualità

Covid-19, l’Asl di Avellino chiude i centri vaccinali in Irpinia: scorte esaurite

9 Aprile 2021 0

Con una lettera inviata ai sindaci dei comuni di Ariano Irpino, Avellino, Bisaccia, Lioni, Montella, Sant’Angelo dei Lombardi, Altavilla Irpina, Cervinara, Montemarano, Solofra, Monteforte irpino, Mirabella, Grottaminarda, Mercogliano, Moschiano, Atripalda, Montefalcione, Montoro e Mugnano del […]

Top News

Covid, 18.938 nuovi casi, su 718 decessi pesa ricalcolo Sicilia

9 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Nuovo aumento dei contagiati da convid in Italia. Secondo il bollettino del ministero della Salute i nuovi positivi sono 18.938, in crescita rispetto ai 17.221. Ciò a fronte di 362.973 tamponi processati e che determina un tasso di positività in crescita al 5,2%. I decessi schizzano a 718, ma il numero è […]

[…]