Tango che passione, al via i corsi della ” Casa de tango” di Avellino.

Tango che passione. Da alcuni anni Avellino ha scoperto le suggestioni di uno dei balli più affascinanti, che vide la luce sul finire dell'800 nella regione del Rio de la Plata, in Argentina.

Polo di aggregazione e centro propulsivo dei tangueri irpini è da diversi anni la Casa de Tango di Diana Combattelli e Albino Famiglietti, formatisi alla scuola di alcuni tra i più grandi maestri argentini, quali Nestor Ray, Osvaldo Zotto, Miguel Angel Zotto, Tete Rusconi, Susanna Muller, Eloria y Eduardo, Maria Playapaola, Carlos Gavito, Giselle y Gustavo Naveira, Jorge Firpo, Roberto Herrera, Esteban Moreno y Claudia Codeca e tanti altri.

Negli anni, la Casa de Tango, che attualmente accoglie gli appassionati nei locali della palestra Nikes di Via Cesare Uva ad Avellino, ha formato centinaia di tangueri a cui riesce a trasferire l’essenza e l’anima del tango argentino, un insieme di evoluzioni ed emozioni.

Il corso di tango

Il prossimo 1 ottobre 2017 prenderanno il via i nuovi corsi di tango argentino, come sempre condotti dal duo Combattelli-Famiglietti ai quali, di volta in volta si affiancheranno maestri argentini tra i più celebri.

“Il tango argentino – spiega Diana Combattelli – non è solo un ballo, è una filosofia di vita, che chi si avvicina sposa sin dal primo giorno. E’ un modo per socializzare, per stare insieme, per creare empatia, anche con persone che incontri per la prima volta”.

Ed è proprio in quest’ottica che la Casa de Tango non si limita solo ad organizzare corsi per l’avviamento al tango argentino ma promuove ciclicamente incontri tra appassionati del genere che hanno l’occasione di ritrovarsi e conoscersi ballando.

Come il raduno che, giunto ormai alla quarta edizione, ha visto nel corso dell’estate appena trascorso tantissimi tangueri ritrovarsi sull’altopiano del Laceno, per un week end all’insegna del tango e delle bellezze del territorio dell’Irpinia.

“Ai nostri incontri – spiega ancora Diana Combattelli – rispondono amici provenienti da tutta la Campania. Due volte al mese, poi, nel corso dell’anno organizziamo una milonga, un appuntamento in cui ci si ritrova per ballare insieme”.

Per la prossima stagione alla palestra Nikes di Via Cesare Uva si prevede come sempre un grande fermento.

Lezioni di prova gratuite

Nell’ultima settimana di settembre, come ormai tradizione, per i neofiti ci sarà la possibilità di avvicinarsi al tango argentino prendendo parte a due lezioni di prova gratuita, che è possibile prenotare contattando i numeri di telefono 0825.784725 e 348.131.3856.

Oltre ad insegnare i segreti alla base della seducente danza argentina, i corsi della Casa de Tango di Avellino forniscono l’occasione per creare aggregazione e sintonia.

Ultimi Articoli

Top News

Coronavirus, 22.865 nuovi casi e 339 decessi in 24 ore

4 Marzo 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Corrono i contagi in Italia. I nuovi positivi al coronavirus, secondo i dati forniti dal Ministero della Salute, sono 22.865, in crescita rispetto ai 20.884 di ieri, a fronte di 339.635 tamponi processati, e che determina un indice di positività che sale al 6,7%. Leggero calo dei decessi, 339 (-8), i guariti […]

[…]

Top News

Pd, Zingaretti “Stillicidio non finisce, mi dimetto da segretario”

4 Marzo 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Nelle prossime ore scriverò alla Presidente del partito per dimettermi formalmente. L’Assemblea Nazionale farà le scelte più opportune e utili”. Lo annuncia su Facebook il leader del Pd Nicola Zingaretti.“Lo stillicidio non finisce – esordisce il post -. Mi vergogno che nel Pd, partito di cui sono segretario, da 20 giorni si […]

[…]

Top News

M5S, Grillo “Conta il peso, non il numero dei ministeri”

4 Marzo 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Il MoVimento 5 Stelle ha deciso di non sottrarsi alle sue responsabilità di primo partito in Parlamento. Daremo il meglio per contribuire a fare un uso più lungimirante possibile dei 210 miliardi che l’Unione Europea – anche grazie al presidente Giuseppe Conte – mette straordinariamente a disposizione dell’Italia per uno straordinario Piano […]

[…]