Napoli-Bari, 300 imprese portano l’Alta Velocità ferroviaria al Sud

ROMA (ITALPRESS) – Trecento aziende tra fornitori e subfornitori. Ditte con grandi specializzazioni, dallo smaltimento dei rifiuti alla movimentazione di enormi manufatti, dalla fornitura delle campate d’acciaio per i viadotti al movimento terra, tutte coinvolte nell’impresa di portare l’alta velocità al Sud.
E’ questa la storia della filiera dei fornitori della tratta Napoli-Cancello della Napoli-Bari, la nuova linea ad alta velocità sulla quale il Gruppo Webuild è impegnato anche nella costruzione di un’altra tratta, la Apice-Hirpinia.
Accanto a Webuild, le 300 imprese della filiera rappresentano l’intero territorio nazionale (il 99% è costituito da imprese italiane). Rispetto al totale, il numero maggiore (183) è quello delle imprese che hanno sede al Sud, seguono le aziende del Nord (57) e del Centro (57). La regione più rappresentata è la Campania, dove ha sede il 51,6% del totale dei fornitori, seguita dal Lazio e dall’Abruzzo.
“Il loro impegno – si legge nella nota – è quello di portare a termine uno dei più importanti progetti infrastrutturali italiani: l’opera che collegherà le città di Napoli e Bari con una linea ad alta velocità ferroviaria. Nell’ambito di questo progetto, le due tratte su cui è impegnato oggi il Gruppo Webuild hanno caratteristiche molto diverse. La prima tratta (Napoli-Cancello) è lunga circa 15,9 chilometri e attraversa moltissimi territori ad alta densità abitativa come Casoria, Casalnuovo, Afragola, Caivano, Acerra, tutti in provincia di Napoli. La seconda tratta, Apice-Hirpinia, supera i 18 chilometri e prevede l’attraversamento dell’Appennino e la realizzazione della stazione intermedia di Hirpinia. Oltre a questo, nel progetto rientra la costruzione di tre gallerie naturali e quattro viadotti in un contesto molto complesso dal punto di vista paesaggistico. Due maxi cantieri ai quali, insieme alle imprese fornitrici, lavorano oggi 600 persone, destinate a diventare 930 entro il 2022”.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Appello Ghirelli “Sospendere versamenti fiscali e contributivi club”

15 Ottobre 2021 0
FIRENZE (ITALPRESS) – “Riconoscere alle società sportive la sospensione e la rateizzazione dei versamenti fiscali e contributivi è fondamentale per non aggravare una situazione già molto complicata, mi riferisco in particolare modo alle società della Serie C, le più colpite tra le professionistiche dalla crisi pandemica”. Il presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, interviene sul […]

[…]

Top News

Regno Unito, deputato ucciso a coltellate in una chiesa

15 Ottobre 2021 0
LONDRA (REGNO UNITO) (ITALPRESS) – David Amess, 69 anni, dal 1983 deputato del partito conservatore per il distretto di Southend West nell’Essex, è stato ucciso a coltellate in una chiesa di Leigh-on-Sea. L’assalitore è un uomo di 25 anni che è stato messo in stato di fermo dalla polizia. A niente è valso l’intervento dei […]

[…]

Cronaca

Incidente agricolo a Trevico, muore 74enne

15 Ottobre 2021 0

Un tragico incidente nei campi si è verificato questa mattina nel territorio del comune di Trevico dove un anziano di 74 anni di Vallesaccarda è stato travolto dal suo trattore che aveva lasciato su un […]

Attualità

Covid in Irpinia: 6 positivi

15 Ottobre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 442 tamponi effettuati sono risultate positive al COVID 6 persone: – 1, residente nel comune di  Atripalda; – 1, residente nel comune di Avella; – 2, residenti nel comune di […]

Top News

Al Coni dibattito sul futuro dello sport “Investire sui giovani”

15 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Lo sport come rete sociale del nostro Paese e le società sportive sempre più protagoniste grazie al loro ruolo fondamentale per il miglioramento del presente e la crescita delle future generazioni. Questo il tema al centro del dibattito “Lo sport la più grande rete sociale del Paese: verso una moderna società sportiva”, […]

[…]

Top News

Via libera al decreto fiscale e nuove norme per la sicurezza sul lavoro

15 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto legge “Misure urgenti in materia economica e fiscale, a tutela del lavoro e per esigenze indifferibili”.Il decreto interviene con una serie di misure sul mondo del lavoro, a cominciare dalla sicurezza: le norme approvate consentiranno infatti di intervenire con maggiore efficacia sulle imprese che […]

[…]