Massidda d’oro nei 61 kg ai Mondiali pesi Junior

ROMA (ITALPRESS) – L’Italia sale sul tetto del mondo con Sergio Massidda, che si laurea iridato Junior nella categoria 61 kg. L’azzurro centra uno storico risultato per la pesistica italiana conquistando il titolo per la terza volta consecutiva, dopo quelli vinti nel 2019 (nel 2020 le competizioni non si sono volte) nello Youth e nello Junior ma nella categoria 55 kg. A Tashkent, in Uzbekistan, Massidda è l’ultimo a salire in pedana nello strappo dopo il kazako Drozdov che si ferma però a 128 kg; il sardo del CS Esercito alla sua prima prova alza la posta in palio sollevando 129 kg. Nulli i due restanti tentativi a 133 kg. Nello slancio poi la lotta si consuma ancora una volta con il kazaco che però non regge il testa a testa con l’azzurro che, entrato in gara a 154, si migliora a 156, misura che l’avversario non riesce a superare, restando ai suoi 154. Per Massidda, dunque, un totale di 285, argento per Drozdov con 282 kg, bronzo per il russo Mkhitarian con 265 kg. L’altro azzurro in gara, Davide Ruiu, conquista invece il bronzo di slancio con 153 kg, dopo le tre prove nulle di strappo. “E’ stato un Mondiale molto combattuto – afferma Massidda – molto di più rispetto a quello vinto alle Fiji. E’ stato molto emozionante vincere un Mondiale in questo modo, soprattutto dopo il cambio di categoria e indossare tre medaglie d’oro. Non vedevo l’ora di gareggiare fianco a fianco con il mio compagno di squadra Davide Ruiu, mi è dispiaciuto non poter salire sul podio con lui”. “Sergio è salito in pedana determinato a mettersi tutti alle spalle – dice soddisfatto il dt Sebastiano Corbu – E’ una grande soddisfazione anche perchè è il terzo Mondiale che vince consecutivamente, un Mondiale di tutt’altra pasta però rispetto ai precedenti, in cui gareggiava nella categoria 55 kg mentre nella 61 la competizione è diversa, è molto più difficile. Essersi confermati è stato impegnativo ma è stato importante farlo. Un gran risultato anche considerato che Sergio ha ancora un altro anno per competere tra gli Junior essendo un 2002. I margini di crescita ci sono”.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Inaugurato Vinitaly Special Edition, settore guarda al post-pandemia

17 Ottobre 2021 0
VERONA (ITALPRESS) – Un’annata speciale quella del 2021 per il vino e un Vinitaly altrettanto speciale, in attesa della 54ma edizione di aprile 2022, già sold-out. Ma guai a pensare che si tratti di una manifestazione sottotono o minore, come dimostra la presenza all’inaugurazione del ministro delle Politiche agricole, Stefano Patuanelli, e del presidente della […]

[…]

Top News

Dell’Aquila “Piedi per terra, ora penso al Mondiale”

17 Ottobre 2021 0
PALERMO (ITALPRESS) – “Quando ho capito che potevo vincere l’oro? L’ho realizzato subito, anche se la mia faccia incredula alla fine dell’incontro non lo dimostrava”. Vito Dell’Aquila è entrato nella storia del taekwondo italiano conquistando il primo oro azzurro in questa disciplina alle Olimpiadi di Tokyo2020. Un successo straordinario:”Lo sognavo da tanto tempo e ci […]

[…]

Top News

Primo successo Cagliari, 3-1 alla Samp doppietta Joao Pedro

17 Ottobre 2021 0
CAGLIARI (ITALPRESS) – Il primo successo del Cagliari in campionato arriva in casa contro la Sampdoria. Nel lunch match dell’ottava giornata di campionato i rossoblù vincono 3-1 grazie alla doppietta di Joao Pedro e alla rete di Caceres. Inutile per i blucerchiati il gol di Thorsby. I sardi agganciano a quota 6 proprio i liguri […]

[…]

Top News

Urne aperte per i ballottaggi, alle 12 affluenza sotto il 10%

17 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Urne aperte per i ballottaggi. Si vota oggi fino alle 23 e domani, dalle ore 7 alle 15. L’affluenza alle 12 è al 9.73%, mentre al primo turno era stata del 12.18%. Dopo i risultati di 3 e 4 ottobre, quando si è tenuto il primo turno, resta ancora da decidere il […]

[…]

Top News

Ballottaggi, alle 12 affluenza al 9.73%

17 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Alle 12 ha votato il 9,73% per i ballottaggi nei 63 Comuni chiamati al voto. La rilevazione è del Viminale e non tiene conto delle comunali in Friuli Venezia Giulia. Al primo turno alla stessa ora aveva votato il 12,18 per cento. (ITALPRESS).

[…]

Top News

Industria e distribuzione a governo, tavolo filiera prezzi materie prime

17 Ottobre 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – L’industria dei beni di consumo e le aziende della distribuzione moderna chiedono al governo di aprire un tavolo di filiera per valutare le possibili conseguenze del rincaro dei prezzi delle materie prime ed energetiche sulla ripresa economica. La comunicazione, siglata dai Presidenti di Centromarca e IBC – Associazione Industrie Beni di Consumo […]

[…]