La Lega propone la riforma dell’Iva, Salvini “Rilanciare i consumi”

ROMA (ITALPRESS) – Taglio e rimodulazione delle aliquote Iva per fronteggiare la crisi e rilanciare i consumi. E’ la proposta della Lega illustrata dal leader, Matteo Salvini e dal senatore Alberto Bagnai. “Nell’ottica dello spirito collaborativo che ci vede fare proposte, abbiamo fatto i compiti a casa al posto del premier Conte, che nel giugno scorso, in occasione degli Stati Generali propose il taglio dell’Iva, come richiesto dalle associazione, della imprese, dai commercianti. Da giugno non abbiamo notizie di questo taglio dell’Iva che aiuterebbe famiglie e mercato interno: abbiamo fatto noi una proposta di taglio dell’Iva che darebbe un impulso alla ripresa dei consumi”, ha detto Salvini. Il senatore Bagnai è entrato nel merito della proposta: “La nostra idea è sempre stata quella di fare interventi più semplici e incisivi, la proposta che facciamo è un intervento sull’Iva nell’ordine di grandezza di una ventina di miliardi che razionalizzerebbe la struttura di questa imposta: in questo momento l’Italia è in deflazione, ma i prodotti alimentari sono tutti in crescita come prezzo, quindi stiamo assistendo ad una diminuzione di potere di acquisto nelle classi più deboli.
Noi proponiamo una rimodulazione delle aliquote Iva, a partire dall’abolizione delle aliquote super ridotte e portando le altre all’8 e al 20%, secondo una stima si lascerebbero così nelle tasche degli italiani 20,2 miliardi e si andrebbe verso una configurazione delle aliquote come quella di molti paesi europei, come la Germania”.
Per Salvini questa proposta “ci allineerebbe a quello che fa l’Europa, più europeisti di così… E passeremo da quattro a due aliquote, sarebbe una boccata d’ossigeno per l’intero sistema”.
“Stiamo parlando di 20 miliardi, una spinta al sostegno notevole, altro che decreto ristori, penso che su questo progetto non si possa che essere d’accordo – ha concluso il leader del Carroccio -. Lo ha proposto il governo ma non abbiamo più notizie, la crescita dello 0,5% va a compensare il costo del provvedimento: un taglio di tasse oggi che diventa maggior introito domani. Speriamo di avere una risposta dal presidente del Consiglio visto che è un progetto frutto di studi”.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Cariplo e Intesa sostengono il Terzo Settore in difficoltà

19 Novembre 2020 0
MILANO (ITALPRESS) – Nel corso dell’evento “Non Profit e accesso al credito”, è stata presentata l’iniziativa “Sostegno al Terzo Settore”. Un’operazione finanziaria molto innovativa, promossa da Fondazione Cariplo, Intesa Sanpaolo, CSVnet Lombardia, Fondazione ONC, Cooperfidi Italia, Fondazione Peppino Vismara e Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore, che permette l’erogazione di €30MLN di finanziamenti agevolati, sulla base […]

[…]

Top News

Federmanager, sostenibilità strategica per la competitività del Paese

19 Novembre 2020 0
MILANO (ITALPRESS) – Per 2 manager su 3 la certificazione della sostenibilità è la chiave ai fini reputazionali, per essere competitivi, con un conseguente aumento dei profitti e una maggiore attrattività nei confronti della clientela e per l’eccesso ai finanziamenti. Uno su due ritiene che sia una sfida di sistema da vincere tutti insieme, mentre […]

[…]

Top News

Elena Sofia Ricci è Montalcini “Spero sia esempio per ragazzi”

19 Novembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Una donna protesa verso i giovani e, insieme, una donna divertente e appassionata del suo lavoro. Questa è, per Elena Sofia Ricci, Rita Levi Montalcini, la scienziata – premio Nobel nel 1986 – cui dà il volto nel film a lei dedicato, in onda su Raiuno giovedì 26 novembre in prima serata. […]

[…]

Top News

Coronavirus, in Italia 36.176 nuovi casi e 653 morti

19 Novembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Ancora in aumento, anche se di poco, i nuovi casi di coronavirus in Italia. Sono infatti 36.176 nelle ultime 24 ore (ieri erano stati 34.283) e ciò a fronte di un incremento dei tamponi effettuati, più di 250 mila. Calano i decessi: i morti nelle ultime 24 ore sono 653 (eri erano […]

[…]

Top News

Nei primi 8 mesi del 2020 pesante effetto Covid sulle assunzioni

19 Novembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Le assunzioni attivate dai datori di lavoro privati nei primi otto mesi del 2020 sono state 3.305.000. Rispetto allo stesso periodo del 2019 la contrazione risulta molto forte (-35%) per effetto dell’emergenza legata alla pandemia Covid-19 con le conseguenti restrizioni a partire da marzo (chiusura delle attività non essenziali, limitazioni della mobilità […]

[…]