Inps, Tridico “Non ho deciso io l’aumento e non prenderò arretrati”

ROMA (ITALPRESS) – “Tutto l’articolo ruota intorno a due falsi: per effetto del decreto interministeriale che stabilisce i compensi del Cda di Inps (e Inail), al sottoscritto sarebbe riconosciuto un arretrato di 100mila euro. Questo il primo falso. La realtà invece è che la nuova misura del compenso previsto per il presidente dell’Istituto decorrerà non da maggio 2019, bensì dal 15 aprile 2020, vale a dire da quando si è insediato il cda e ne ho assunto la carica di presidente. Il secondo falso è che non è nei poteri del presidente o di qualsiasi altro organo dell’Istituto determinarsi i compensi”. Lo scrive il presidente dell’Inps Pasquale Tridico in una lettera a Repubblica dopo il caso sollevato dal quotidiano relativo al raddoppio di stipendio. “Sono stato nominato presidente Inps con decreto del Capo dello Stato in data 22 maggio 2019 – aggiunge – Successivamente, a giugno 2019, con nota del Gabinetto del ministero del Lavoro venivano proposti i compensi del cda che si stava costituendo: 150mila euro lordi per il presidente, 100mila per il vice e 23mila per i 3 componenti del consiglio. Nel frattempo, la crisi di governo dell’agosto 2019 ha ritardato la nomina del cda. Così, solo dal 15 aprile 2020 ho assunto le funzioni di presidente del cda”. “Nella prospettiva della ricostituzione del cda dei due enti – prosegue Tridico – la legge 28 gennaio 2019, aveva previsto che, con apposito decreto interministeriale, sarebbe stata fissata la misura dei compensi dei predetti organi, senza nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica. Tant’è che detti compensi sono finanziati attraverso la riduzione di spese di funzionamento di Inps e Inail. Il 15 luglio 2019 il Dipartimento per il coordinamento amministrativo della presidenza del Consiglio ha avviato l’iter per la determinazione dei compensi del presidente e degli altri componenti del cda dei due enti, sulla base di una direttiva del presidente del Consiglio dei ministri del 9 gennaio 2001 che fissa i criteri e gli indicatori da assumere a riferimento a tal fine; direttiva che dal 2001 detta le regole per la fissazione dei compensi degli organi di tutte le amministrazioni pubbliche, suggerendo l’utilizzo di un apposito software per determinare i compensi per il cda sulla base del bilancio dell’Istituto e del numero di dipendenti”. “Tale software – prosegue – restituiva un compenso per il presidente Inps e per il cda molto più elevato: per il presidente di 240 mila euro, pari al compenso dei dirigenti centrali dell’Inps, e ai vertici di amministrazioni simili. Tuttavia, il decreto interministeriale del 7 agosto 2020 del ministro del Lavoro e del ministro dell’Economia, decreto necessario e conseguenziale all’insediamento del cda, stabilisce 150mila euro per il presidente, 40mila euro (elevabili a 60mila in funzione delle deleghe esercitate) per il vice presidente e 23mila euro per ognuno dei componenti del cda. Insomma, i ministeri vigilanti sono intervenuti per ridurre la misura derivante dall’applicazione di quelle regole”.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

M5S, Di Maio “Ecco mappa per il futuro, guardare avanti”

21 Ottobre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “La senatrice Floridia ha lavorato per sei mesi per dare vita a una ricerca scientifica sul futuro del M5Se. Per realizzarla si è affidata a un professionista serio come il sociologo Domenico De Masi. Questo progetto è un lavoro di squadra, una visione unitaria e di futuro, per tutto il MoVimento. Un […]

[…]

Top News

Coronavirus, Conte “Più pronti di marzo ma limitare spostamenti”

21 Ottobre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Le scelte compiute fino a oggi “ci consentono di evitare chiusure generalizzate e diffuse sul tutto il territorio nazionale. La strategia per contrastare la seconda ondata non può essere la stessa adottata in primavera, l’Italia è in una situazione diversa rispetto a quella di marzo, oggi siamo più pronti”. Lo ha detto […]

[…]

Top News

Coronavirus, 15.199 contagi e 127 morti

21 Ottobre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Impennata dei contagi in Italia nelle ultime 24 ore. Sono 15.199 i casi registrati. Un dato record che fa della giornata di oggi la peggiore dall’inizio della pandemia, in deciso aumento rispetto a ieri quando si erano contati 10.874 nuovi contagi. In forte crescita i decessi, sono 127 i morti mentre ieri […]

[…]

Top News

Fonseca “Domani farò turnover, ottimo rapporto con Friedkin”

21 Ottobre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – A Berna per partire col piede giusto in Europa League. Ma soprattutto per dare continuità di risultati dopo le vittorie su Udinese e Benevento in campionato e anche per testare le seconde linee. La Roma di Paulo Fonseca si prepara all’esordio stagionale in Europa contro lo Young Boys in programma alle 18.55 […]

[…]

Top News

O’Connor vince a Madonna di Campiglio, Almeida sempre in rosa

21 Ottobre 2020 0
MADONNA DI CAMPIGLIO (ITALPRESS) – Ben O’Connor si aggiudica la diciassettesima tappa del Giro d’Italia 2020, da Bassano del Grappa a Madonna di Campiglio per un totale di 203 km. Una frazione dura e con ben quattro Gpm, l’ultimo dei quali con la salita finale prima di 2 km sostanzialmente pianeggianti sino al traguardo. L’australiano […]

[…]

Top News

Parkinson, al via Neuroscience Caregiver Academy

21 Ottobre 2020 0
MILANO (ITALPRESS) – Secondo i dati più recenti, si stima che in Italia siano circa 300.000 i pazienti affetti da malattia di Parkinson, il secondo disturbo neurodegenerativo più diffuso al mondo e circa 87.000 di essi si trovano in una fase avanzata di malattia. Su questi dati del 2019, che gli esperti ritengono ampiamente sottostimati, […]

[…]