Coronavirus, sotto quota mille il numero di nuovi positivi

MILANO (ITALPRESS) – Scende sotto quota mille il numero dei nuovi positivi al Coronavirus nelle ultime 24 ore in Italia. Il numero dei nuovi contagiati è infatti di 996, contro i 1.365 di ieri. Aumenta di poco, invece, il numero delle vittime, 6 rispetto alle 4 di ieri, per un numero complessivo di 35.483 morti. E’ quanto emerge dal quotidiano Bollettino del Ministero della Salute e della Protezione Civile. Il totale delle persone attualmente contagiate è di 26.078, 1.873 più di ieri. I casi totali registrati da inizio pandemia passano quindi a 268.218. Sono 94 i pazienti con Coronavirus in terapia intensiva, 8 più di ieri, mentre i ricoverati con sintomi sono 1.288, 37 più di ieri. I pazienti in isolamento domiciliare crescono di 1.828 ed in totale sono ora 24.696. Cala il numero di tamponi effettuati, che sono 58.518, circa 22 mila in meno di ieri. Le Regioni più colpite dalla pandemia sono la Campania (184), il Lazio (148), la Lombardia (135) e l’Emilia Romagna (117). Sono due invece le Regioni che fanno registrare zero nuovi casi, Basilicata e Molise.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

La didattica eTwinning entra negli atenei Ue per formare i docenti

20 Novembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Dal 24 al 26 novembre è in programma la Conferenza tematica online “Empowering future Teachers With eTwinning”, il primo appuntamento europeo per fare il punto sugli sviluppi del progetto “eTwinning For Future Teachers – Initial Teachers Education (ITE)” che ha lo scopo di inserire eTwinning nella formazione iniziale dei futuri docenti, presso […]

[…]

Top News

Presidente Emilia Romagna Bonaccini negativo al tampone di controllo

20 Novembre 2020 0
Il Presidente dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini è risultato negativo al Covid-19 dopo il tampone di controllo. “Questa mattina ho ricevuto una bella notizia: sono risultato negativo all’ultimo tampone di controllo. Ancora per qualche tempo dovrò proseguire a casa le cure per la polmonite, che migliora ma non può certo essere trascurata, ma il ritorno alla […]

[…]