Bombardieri “Senza il Mezzogiorno il Paese non riparte”

ROMA (ITALPRESS) – “O questo Paese dà priorità dallo sviluppo del Mezzogiorno o non riparte”. Lo ha detto Pierpaolo Bombardieri, segretario generale della Uil, intervistato da Claudio Brachino per la rubrica “Primo Piano” dell’agenzia di stampa Italpress.
“Nel paese, nel corso degli anni – ha spiegato il leader sindacale -, si è investito nel Nord e si è lasciato che nel Mezzogiorno misure di protezione sociale aumentassero in qualche caso a dismisura. Bisogna cambiare quel paradigma e capire che al Sud si deve investire. Bisognerebbe definire qual è l’idea di paese che abbiamo nei prossimi anni. Se non partiamo da qui, ed è quello che noi chiediamo al governo, sarà difficile raggiungere l’obiettivo. Sono calabrese, torno periodicamente e vivo le difficoltà, le contraddizioni, la disperazione ma anche la grande dignità e la voglia di riscatto del popolo meridionale. Dobbiamo lavorare sulla forza e la voglia che hanno i giovani di ripartire”.
Secondo il segretario generale della Uil, “l’ascensore sociale si è bloccato. Negli anni passati c’era la possibilità per molti giovani di crescere nella scala sociale del Paese. Negli ultimi tempi questo non avviene più perchè nel corso di questi anni la stratificazione e le differenze sociali sono aumentate. Abbiamo permesso, soprattutto nel Mezzogiorno, che tantissimi ragazzi si spostassero in giro per l’Europa – ha proseguito -. E’ stato scelto di non curare la formazione, la possibilità di crescere culturalmente e di creare grandi occasioni di sviluppo e di crescita per i ragazzi, che hanno tratto le conclusioni e si sono spostati”.
Per Bombardieri “c’è una necessità di collegamenti che oggi non ci sono. Oggi il lavoro, che avviene in maggior parte via Internet, ha bisogno di reti strutturate. Il mezzogiorno e alcune zone del nord Italia – ha spiegato – sono abbandonate. Secondo me, questi nodi strutturali dovremmo affrontarli con il Recovery plan. Non con 600 progetti ma scegliendo 3-4 asset strategici di questo paese e, sulla base di questo, di conseguenza scegliere i progetti”.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Giustizia, Conte “Sostegno ma no soglie impunità”

19 Luglio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Ho assicurato un contributo attento e costruttivo del M5S, che si era già distinto e aveva lavorato per l’accelerazione dei processi e anche in Parlamento darà un contributo per migliorare e velocizzare i processi. Ho ribadito che saremo molto vigili nello scongiurare che non si creino soglie di impunità. Si continuerà a […]

[…]

Top News

Inail, nel 2020 infortuni in calo ma crescono morti

19 Luglio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – I dati sulle denunce di infortunio nel 2020 registrano, rispetto all’anno precedente, un calo dei casi in complesso e l’aumento significativo di quelli mortali. Sono state registrate poco più di 571mila denunce di infortuni accaduti nel 2020 (-11,4% rispetto al 2019), un quarto delle quali relative a contagi da Covid-19 di origine […]

[…]

Cronaca

Furto d’acqua ad Ariano Irpino: denunciate due persone

19 Luglio 2021 0

I Carabinieri della Stazione di Ariano Irpino hanno denunciato un uomo ed una donna della Città del Tricolle, ritenuti responsabili di furto aggravato. Gli stessi, conviventi, avevano trovato il modo per “risparmiare” sulla bolletta dell’acqua. […]

Top News

Cannes, Palma d’onore a Bellocchio, Zani (Tenderstories) “Orgogliosi”

19 Luglio 2021 0
CANNES (ITALPRESS) – Anteprima mondiale al Festival di Cannes 2021, per il film di Marco Bellocchio, coprodotto da Tenderstories, “Marx può aspettare”. Nel corso dell’ultima giornata di chiusura della kermesse, il regista italiano ha ricevuto un prestigioso riconoscimento alla sua lunga e intensa carriera, la Palma d’Oro d’Onore. Il film racconta la storia di Camillo, […]

[…]