Bufera regionali, Antimafia: ecco chi sono gli “impresentabili” nel collegio di Avellino

Ci sono pure tre candidati presenti nel collegio elettorale di Avellino tra i 9 candidati impresentabili nelle liste per il voto regionale in Campania, i cui nomi sono stati comunicati da Nicola Morra, presidente della Commissione Antimafia.

Cinque di questi sono in liste che appoggiano il governatore Vincenzo De Luca, gli altri quattro seguono il candidato presidente Stefano Caldoro.

Collegio Avellino

Tre di questi sono presenti nel collegio di Avellino: per la “Legge Severino” risulta impresentabile Carlo Iannace (lista per De Luca presidente), che è stato condannato a 6 anni nel 2016 ed è interdetto ai pubblici uffici per 5 anni per i reati di peculato, truffa e falso.

Nello specifico, sottolinea il presidente Morra della Commissione Antimafia, “Iannace venne dichiarato sospeso a decorrere dal 31 marzo 2016 dalla carica di consigliere regionale, con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri datato 5 maggio 2016. Ciò per via della condanna comminata al predetto candidato alla pena di anni sei di reclusione e all’interdizione dai pubblici uffici per la durata di anni cinque, in quanto dichiarato colpevole di peculato”.

Gli altri due sono candidati non conformi al codice di autoregolamentazione in quanto rinviati a giudizio, ovvero Sabino Basso, candidato di Campania Libera per De Luca , impresentabile perché imputato di riciclaggio (processo in corso davanti al Tribunale di Avellino); e Orsola De Stefano, di Solofra, imputata di concussione e candidata nella lista della Lega per Stefano Caldoro.

Gli altri 6 in Campania

Gli altri sei candidati alle regionali in Campania, ritenuti dal presidente dell’antimafia “impresentabili” sono:

Maria Grazia Di Scale (Forza Italia Berlusconi con Caldoro), imputata per concussione;

Aureliano Iovine (Liberal-Democratici Campania Popolare per De Luca), imputato per plurimi reati tra cui associazione a delinquere a stampo mafioso;

Michele Langella (Campania in Europa per De Luca), imputato di riciclaggio;

Monica Paolino (Forza Italia Berlusconi con Caldoro), imputata di scambio elettorale politico-mafioso;

Francesco Plaitano (Partito repubblicano italiano per De Luca), già segnalato nel 2015 dall’Antimafia, condannato per estorsione;

Francesco Silvestro (Fi Berlusconi con Caldoro), imputato di concussione.

Ultimi Articoli

Top News

Il posticipo va al Venezia, Aramu stende la Fiorentina

18 Ottobre 2021 0
VENEZIA (ITALPRESS) – Sono 3 punti pesanti in chiave salvezza quelli conquistati dal Venezia, che nel posticipo dell’ottava giornata supera per 1-0 la Fiorentina uscendo momentaneamente dalla zona retrocessione. Dopo un avvio tutt’altro che emozionante è la Viola a creare la prima occasione da rete al 21′ quando Bonaventura ci prova dal limite dell’area ma […]

[…]

Top News

Al Vinitaly qualità e tutela sono le parole d’ordine

18 Ottobre 2021 0
VERONA (ITALPRESS) – Seconda giornata di Vinitaly nella sua Special Edition, con un occhio ai mercati internazionali ma anche a quello interno, oggi sorprendente. In questo settore si assiste a una rivoluzione rosa: le donne sono produttrici e manager nel settore vinicolo, ma soprattutto nel 2021 le wine lovers hanno superato gli uomini passando, secondo […]

[…]

Calcio Avellino

Avellino, tutti in bilico e rischio ‘rivoluzione’

18 Ottobre 2021 0

di Dino Manganiello La famiglia D’Agostino ha capito che il capitombolo è una eventualità che non si può non considerare. Ed allora ha cominciato a guardarsi intorno: sondaggi per non farsi trovare impreparati in caso […]

Top News

Ballottaggi, Meloni “Centrodestra sconfitto, ma non è una debacle”

18 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Credo che si debba riconoscere che il centrodestra esce sconfitto, credo che ne siamo tutti consapevoli. Il centrodestra conferma Trieste ma non strappa le altre 5 grandi città”. Lo ha detto la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, in conferenza stampa. “Credo che però a parlare di debacle un pò ce ne […]

[…]

Attualità

Incendio Montefredane: i primi dati Arpac

18 Ottobre 2021 0

Proseguono le verifiche dell’Agenzia ambientale della Campania in seguito all’incendio divampato nella notte tra sabato 16 e domenica 17 ottobre in un deposito di autoarticolati dell’azienda di trasporti Ba.Co. Trans srl situato nella frazione di […]