Bufera regionali, Antimafia: ecco chi sono gli “impresentabili” nel collegio di Avellino

Ci sono pure tre candidati presenti nel collegio elettorale di Avellino tra i 9 candidati impresentabili nelle liste per il voto regionale in Campania, i cui nomi sono stati comunicati da Nicola Morra, presidente della Commissione Antimafia.

Cinque di questi sono in liste che appoggiano il governatore Vincenzo De Luca, gli altri quattro seguono il candidato presidente Stefano Caldoro.

Collegio Avellino

Tre di questi sono presenti nel collegio di Avellino: per la “Legge Severino” risulta impresentabile Carlo Iannace (lista per De Luca presidente), che è stato condannato a 6 anni nel 2016 ed è interdetto ai pubblici uffici per 5 anni per i reati di peculato, truffa e falso.

Nello specifico, sottolinea il presidente Morra della Commissione Antimafia, “Iannace venne dichiarato sospeso a decorrere dal 31 marzo 2016 dalla carica di consigliere regionale, con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri datato 5 maggio 2016. Ciò per via della condanna comminata al predetto candidato alla pena di anni sei di reclusione e all’interdizione dai pubblici uffici per la durata di anni cinque, in quanto dichiarato colpevole di peculato”.

Gli altri due sono candidati non conformi al codice di autoregolamentazione in quanto rinviati a giudizio, ovvero Sabino Basso, candidato di Campania Libera per De Luca , impresentabile perché imputato di riciclaggio (processo in corso davanti al Tribunale di Avellino); e Orsola De Stefano, di Solofra, imputata di concussione e candidata nella lista della Lega per Stefano Caldoro.

Gli altri 6 in Campania

Gli altri sei candidati alle regionali in Campania, ritenuti dal presidente dell’antimafia “impresentabili” sono:

Maria Grazia Di Scale (Forza Italia Berlusconi con Caldoro), imputata per concussione;

Aureliano Iovine (Liberal-Democratici Campania Popolare per De Luca), imputato per plurimi reati tra cui associazione a delinquere a stampo mafioso;

Michele Langella (Campania in Europa per De Luca), imputato di riciclaggio;

Monica Paolino (Forza Italia Berlusconi con Caldoro), imputata di scambio elettorale politico-mafioso;

Francesco Plaitano (Partito repubblicano italiano per De Luca), già segnalato nel 2015 dall’Antimafia, condannato per estorsione;

3

Francesco Silvestro (Fi Berlusconi con Caldoro), imputato di concussione.

Ultimi Articoli

Top News

Altro esordio per Pirlo “Fondamentale vincere la prima in Champions”

19 Ottobre 2020 0
KIEV (UCRAINA) (ITALPRESS) – “Sono tranquillo, non posso più giocare e quindi lascio un pò più di tensione ai giocatori. Non vedo l’ora di iniziare, sarà la mia prima partita da allenatore in Champions e la prima partita è fondamentale, è da vincere per avere un prosieguo del girone con più sicurezze e tre punti […]

[…]

Top News

Ballottaggi, Agrigento al centrodestra e Carini riconferma Monteleone

19 Ottobre 2020 0
PALERMO (ITALPRESS) – Agrigento volta pagina ed elegge come sindaco il medico Franco Miccichè, sostenuto da Vox, Forza Italia, Diventerà Bellissima e liste civiche. E’ uno dei risultati del voto per i ballottaggi in Sicilia, caratterizzato dalla bassa affluenza. Erano quattro i comuni chiamati alle urne. Oltre ad Agrigento, unico capoluogo di provincia, anche Carini, […]

[…]

Top News

Manovra da 39 miliardi, Conte “Sarà espansiva, no aumento tasse”

19 Ottobre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “La manovra economica che è stata approvata ha due obiettivi: il sostegno e il rilancio dell’economia italiana. Abbiamo concepito interventi, elaborato un progetto di manovra che guarda al breve, medio ma in prospettiva anche al lungo periodo per restituire fiducia e sviluppo al Paese. Mantiene una impostazione di forte espansione, non prevediamo […]

[…]

Top News

Rinasce ex sede Juventus a Torino, sarà hub urbano grazie a Banca Sella

19 Ottobre 2020 0
TORINO (ITALPRESS) – L’immobile di proprietà di Banca Sella di corso Galileo Ferraris 32 a Torino con il progetto dello studio Carlo Ratti associati si trasformerà in un hub urbano: un luogo di lavoro aperto alla città, con l’affiancamento di funzioni private a funzioni aperte al pubblico, sul modello dell’Open innovation center. Il Consiglio comunale […]

[…]

Top News

Arriva al cinema “Banksy – L’arte della ribellione”

19 Ottobre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Dal 26 al 28 ottobre arriva in sala “Banksy – L’arte della ribellione”, il lungometraggio distribuito da Adler Entertainment che porta per la prima volta sul grande schermo la storia completa della carriera di Banksy – la cui identità è ancora avvolta nel mistero: dai primi lavori come giovane artista underground a […]

[…]