Serie B, la protesta del Rimini

Serie B, la protesta del Rimini
Partiamo da un presupposto. Il rinvio della serie B di oggi, giornata di lutto nazionale, è più che giusto, su questo non si discute. Che però sabato prossimo si dovesse ricominciare dalla 35° giornata e non dalla 36° giornata, sembrava altrettanto onesto. In relazione prima di tutto agli squalifica…

Serie B, la protesta del Rimini

Partiamo da un presupposto. Il rinvio della serie B di oggi, giornata di lutto nazionale, è più che giusto, su questo non si discute. Che però sabato prossimo si dovesse ricominciare dalla 35° giornata e non dalla 36° giornata, sembrava altrettanto onesto. In relazione prima di tutto agli squalificati, resi noti dal Giudice Sportivo ad inizio settimana. E’ questa la richiesta che ha fatto il Rimini calcio, invitando le squadre di B a votare in questo senso. Alla fine però per sole due società, ha prevalso la linea decisa dalla Lega: ovvero giocare la 36° giornata sabato 18 e la 35° martedì 21 alle 20.45, come deciso in un primo tempo. Difficile che le cose possano essere cambiate di nuovo nella assemblea di Lega prevista martedì.

Ultimi Articoli