Avellino calcio, è ufficiale l’ingaggio di un difensore

L’Avellino ha acquistato dal Potenza, a titolo definitivo, il calciatore Luigi Silvestri.  

Nato a Palermo il 22 gennaio 1992, il difensore siciliano, cresciuto nelle giovanili del Palermo, ha stipulato con il club irpino un accordo biennale con opzione di rinnovo per un altro anno. 

In carriera ha indossato le maglie di Salernitana, Campobasso, Messina, Siena, Melfi, Paganese, Vibonese e Potenza collezionando in totale 152 presenze nel campionato di Lega Pro.  

“Luigi va a completare il nostro reparto arretrato portando all’interno di esso caratteristiche tecniche diverse – ha affermato il direttore sportivo Salvatore Di Somma – dopo l’infortunio di Giuliano Laezza avevamo la necessità di prendere un difensore più rapido. In serie C non ce ne sono tanti, abbiamo avuto l’occasione di portare ad Avellino Silvestri e ci siamo fiondati vincendo anche una folta concorrenza”.

Ultimi Articoli

Top News

Covid, Macron reintroduce lockdown con chiusura fino al 1 dicembre

28 Ottobre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Nel giorno in cui la Francia sfiora i 70 mila contagi in 24 ore, il presidente Emmanuel Macron si presenta in tv all’ora di cena e annuncia il lockdown a partire da venerdì. “Siamo sopraffati dall’accelerazione dell’epidemia” ammette.“I nostri ospedali saranno pieni, se non diamo un colpo mortale oggi i medici dovranno […]

[…]

Top News

Aperti gli ordini per nuovo Opel Crossland

28 Ottobre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Gli ordini per il nuovo Opel Crossland sono aperti. Il nuovo modello compatto e fresco è disponibile a partire da un prezzo di 20.850 euro, completo di sistemi avanzati di assistenza alla guida come, per esempio, il Lane Keep Assist, oltre a climatizzatore e radio digitale. L’ampia scelta di allestimenti spazia da […]

[…]

Top News

Coronavirus, Arcuri “ospedali troppo affollati, più test e cure a casa”

28 Ottobre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “Meno ricoveri quando non sono necessari, più attrezzature per le terapie intensive, più capacità degli ospedali per i ricoveri con strutture provvisorie e ospedali da campo, come abbiamo già fatto durante la prima ondata. E si riprende il sistema di collaborazione tra le Regioni per trasferire i malati nei luoghi dove c’è […]

[…]