Avellino: il Bari e le altre, il mese decisivo per prendere quelle davanti

di Dino Manganiello

A Bari, probabilmente anche per evitare di caricare di eccessive tensioni il match di lunedì sera al Partenio-Lombardi contro l’Avellino, stanno usando in questi giorni una particolare strategia comunicativa: si parla di ‘ciclo di gare’, di ‘rush finale del girone di andata’, di ‘chiusura dell’anno solare’. Insomma, si ragiona prendendo come spunto le ultime 3 che mancano al giro di boa, più magari la giornata che andrà in scena il 22 dicembre prossimo, ovvero la prima del girone di ritorno, evitando di soffermarsi troppo sulla partita più prossima. Ed allora, per una volta, seguiamoli e andiamo a verificare quanto sia fondamentale (e perché) il mese che si è appena aperto. Orsù, mano al calendario di qua e alla classifica di là.

Il Monopoli secondo in graduatoria ha Palermo, Fidelis Andria e Catania fuori, in casa incrocerà invece tra due turni il Latina. Difficolta…. facciamo 7.

Come visto, il Palermo ha due super scontri diretti con Monopoli e Bari, entrambi in casa, in mezzo il Catania (derby di fuoco) fuori, quindi il Latina di nuovo al Renzo Barbera. Coefficiente 8.

La Turris ha Potenza e Paganese fuori inframmezzate dal match interno con il Messina. Chiude il 2021 in casa con il Taranto. Grado di difficoltà non più di 5,5.

Il Catanzaro del neo tecnico Vivarini incrocia invece il Foggia di Zeman nel prossimo turno, poi va a Campobasso, quindi Vibonese in casa e Virtus Francavilla fuori. E’ un calendario da difficoltà più o meno 6,5.

Insomma, Turris e Catanzaro possono recuperare punti importanti e chiudere alla grande. Il Monopoli deve affrontare trasferte ostiche. Il Palermo e il Bari infine hanno due scontri diretti a testa. Tirando le somme, in un modo o nell’altro, lassù di conseguenza qualcuno frenerà ed allora l’Avellino che ha vinto nelle ultime due gare fuori casa e che quindi può fare colpaccio a Vibo Valentia e Campobasso, dovesse far valere la legge del Partenio con Bari e Foggia….

Ecco, ragionando a ‘ciclo di gare’ resta determinante la sfida di lunedì, ma ci si rende conto che dare continuità potrebbe significare prendere punti a parecchie concorrenti. Il che significherebbe morale, fiducia, entusiasmo e un mercato di gennaio che potrebbe cambiare definitivamente i valori fin qui espressi dalla classifica.

Sotto con la prima, allora. Che inizi questo ‘rush finale del girone di andata’, che si proceda spediti verso la ‘chiusura dell’anno solare’. Che si parta con il piede giusto.

Ultimi Articoli

Attualità

Pratola Serra, il Tar conferma lo scioglimento del comune

5 Gennaio 2022 0

Il provvedimento di scioglimento per forme d’ingerenza della criminalità organizzata del Comune di Pratola Serra, centro di meno di 4 mila abitanti alle porte di Avellino indicato come la città dei motori, “deve ritenersi pienamente […]

Attualità

Tamponi positivi, niente panico

5 Gennaio 2022 0

Il presidente dell’ordine dei medici della provincia di Avellino Franco Sellitto fa chiarezza sui dati relativi all’indice di positività dei tamponi analizzati sul territorio. Il responsabile della protezione civile regionale Italo Giulivo nel corso dell’intervista […]

Attualità

Covid in Irpinia: altri 591 positivi

4 Gennaio 2022 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 2.732 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 591 persone: – 8, residente nel comune di Aiello del Sabato; – 9, residenti nel comune di Altavilla Irpina; – 32, residenti […]