Rotondi, bomba carta contro l’auto di un pregiudicato

Bomba a carta contro l’auto di un pregiudicato a Rotondi. E’ accaduto nella notte tra giovedì e venerdì in via Luigi Vaccariello. La bomba carta è stata lanciata contro l’autovettura dell’uomo parcheggiata a poca distanza dalla sua abitazione.

Solo alcune settimane fa il pregiudicato era stato tratto in arresto nel casertano per non essersi fermato ad un posto di blocco e per resistenza a pubblico ufficiale. Condannato ad un anno di reclusione son pena sospesa e remissione in libertà.

Un boato fortissimo, quello provocato dallo scoppio della bomba carta, che ha richiamato l’attenzione di quanti abitano nella zona. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Cervinara che hanno avviato le indagini. Non si tralascia nessun elemento.

 

Ultimi Articoli

Attualità

Corriere dell’Irpini­a: in edicola l’Annuario 2021

7 Gennaio 2022 0

Domenica in edicola l’Annuario 2021 del Corriere dell’Irpini­a. Il racconto dei fatti che hanno segnato l’­anno con il commento di studiosi, giornalisti, scritt­ori, le interviste ai protagonisti del mondo della politica, della cul­tura, della società […]

Attualità

Covid in Irpinia: 151 positivi

7 Gennaio 2022 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 961 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 151 persone: – 1, residente nel comune di Altavilla Irpina; – 1, residente nel comune di Aquilonia; – 2, residenti nel comune […]

Cronaca

Trovato morto noto ristoratore di Monteforte Irpino

7 Gennaio 2022 0

Dramma a Monteforte Irpino dove il proprietario di un noto ristorante è stato trovato morto nella cucina dell’attività di famiglia. Sono stati i dipendenti a scoprire il corpo senza vita dell’uomo di 53 anni. A […]

Attualità

Pratola Serra, il Tar conferma lo scioglimento del comune

5 Gennaio 2022 0

Il provvedimento di scioglimento per forme d’ingerenza della criminalità organizzata del Comune di Pratola Serra, centro di meno di 4 mila abitanti alle porte di Avellino indicato come la città dei motori, “deve ritenersi pienamente […]