Escalation criminale in Valle Caudina: in arrivo i rinforzi

Dopo il duplice tentato omicidio a San Martino Valle Caudina e il delitto di Cervinara, i presidi delle forze dell’ordine verranno rafforzati. E’ quanto deciso nel Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica che si è riunito questa mattina ad Avellino. Presente il Sottosegretario all’Interno Carlo Sibilia che sottolinea due aspetti importanti: “Il territorio ha risposto in maniera forte, dissociandosi da questi atti e la risposta delle forze dell’ordine è stata immediata” e annuncia “noi, oggi, schieriamo altre dieci pattuglie dei carabinieri sul territorio della Valle Caudina. Potenzieremo e rinnoveremo il commissariato di Cervinara”. Il Prefetto di Avellino, Paola Spena ricorda che “la criminalità organizzata è storicamente presente in questo territorio. Gli ultimi episodi avvenuti in Valle Caudina” spiega “dimostrano, ancora una volta, che dove ci sono flussi di denaro, la criminalità fa sempre sentire il proprio interesse”.

I Sindaci Pasquale Pisano e Caterina Lengua ammettono che le comunità di San Martino Valle Caudina e Cervinara sono disorientate. “Non meritiamo questi eventi criminosi” afferma Pisano: “Confidiamo nel lavoro che le istituzioni stanno portando avanti e ringraziamo chi non ha fatto mancare la sua presenza in Valle Caudina”. “Abbiamo bisogno di una vicinanza ulteriore” dice Lengua: “L’intensificazione del sistema di sorveglianza a Cervinara ha consentito di fornire un punto di partenza e di arrivare in breve alla risoluzione dell’episodio. Ma questo non può bastare. Dobbiamo andare oltre e tranquillizzare le due comunità”.

SPOT