Avellino calcio, l’Assemblea vota per la vendita. Ora le dimissioni di Mauriello

Un altro tassello in un mosaico in via di completamento. Si è svolta nel pomeriggio l’Assemblea Straordinaria del Gruppo Sidigas, per dare il via libera alla vendita dell’U.S. Avellino, di proprietà al 95% dell’azienda Sidigas e al 5% di Gianandrea De Cesare.

L’Assemblea ha votato, all’unanimità, per la vendita del club: sarà acquistato dalla cordata composta da Luigi Izzo e Nicola Circelli, con Aniello Martone direttore generale e Carlo Musa, papabile direttore sportivo al posto di Salvatore Di Somma che, a questo punto, come lui stesso ha dichiarato, rinuncerà all’incarico con il cambio di proprietà, dietro – si pensa – il pagamento di una corposa buonuscita. Resterà al suo posto, al netto di cambi di programma, il tecnico Ezio Capuano, visti i buoni rapporti con Martone.

Il prossimo passo porterà alle dimissioni di Claudio Mauriello dalla carica di presidente, poi si procederà al rogito notarile, probabilmente tra domani pomeriggio e sabato mattina. L’U.S. Avellino sta per cambiare padrone, a solo un anno e mezzo di distanza dalla nascita del nuovo club dopo la mancata iscrizione dell’Avellino di Walter Taccone in Serie B.

Ultimi Articoli

Top News

Scuola, Azzolina “No polemiche sterili e scontro politico”

9 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “Nel nome della scuola occorrono, pur nel rispetto della dialettica, più collaborazione, più proposte e meno scontro politico, approfittare della scuola per fare mera propaganda significa non agire nell’interesse dei nostri ragazzi. A loro dobbiamo un sistema scolastico migliore, di qualità e al passo con i tempi. Per loro dobbiamo lavorare con […]

[…]

Top News

Bankitalia, a luglio in crescita prestiti a settore privato

9 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – A luglio, secondo i dati della Banca d’Italia, i prestiti al settore privato sono cresciuti del 2,8% sui dodici mesi (2,3 in giugno). I prestiti alle famiglie sono aumentati dell’1,7% sui dodici mesi (1,6 in giugno) mentre quelli alle società non finanziarie sono aumentati del 4,4% (3,6 nel mese precedente). I depositi […]

[…]