Aste giudiziarie, la DDA chiede il processo

Così come era prevedibile la Direzione distrettuale antimafia di Napoli ha chiesto il rinvio a giudizio per i presunti protagonisti del sistema illecito di aggiudicazione delle aste giudiziarie in provincia di Avellino. A fine mese sarà il GUP a decidere sulla richiesta dei PM napoletani, ma non è escluso che alcuni di loro possano chiedere di essere giudicati dallo stesso giudice per l’udienza preliminare con il rito abbreviato, che in caso di condanna garantirebbe loro lo sconto pari a un terzo della pena. Tra gli imputati principali figurano Livia e Modestino Forte, Armando Aprile, i fratelli Pasquale e Nicola Galdieri, Carlo Dello russo e l’ex consigliere comunale di Avellino Damiano Genovese. In attesa di accertare le responsabilità di natura penale degli imputati, per i quali si profila un’attesa di alcuni anni per ottenere sentenze definitive di condanna oppure di assoluzione, restano anche altre domande di fondo, alle quali la stessa magistratura potrà dare solo in parte una risposta: come è potuto nascere un (presunto) sistema di aggiudicazione illegale degli immobili, senza che per anni quasi nessun rappresentante dello stesso mondo giudiziario, bancario e anche politico abbia mai scoperto e denunciato alcunchè? Vero è che fra colo che hanno denunciato di recente i presunti tentativi di intromissione illecita degli imputati vi sono anche dei rappresentanti delle forze dell’ordine, che erano presenti ad un’asta giudiziaria in qualità di concorrenti. Ma è presumile che il presunto sistema criminale sia cresciuto in tutti questi anni potendo contare su un clima di controlli superficiale o del tutto inesistente. L’ulteriore risposta che i PM napoletani dovranno fornire è dunque questa: vi è stata una grave negligenza anche di funzionari dello Stato, oppure una illecita connivenza?

Ultimi Articoli

Top News

Dal Parlamento Ue via libera definitivo al green pass

9 Giugno 2021 0
BRUXELLES (BELGIO) (ITALPRESS) – Il Parlamento Europeo ha approvato il regolamento che istituirà il certificato Covid Ue digitale, o green pass, che entrerà in vigore il prossimo primo luglio. La Plenaria lo ha approvato con 546 voti a favore, 93 contrari e 51 astensioni (cittadini dell’UE) e con 553 a favore, 91 contrari e 46 […]

[…]

Top News

Vaccino, Figliuolo “Sfida si vince tra giugno e luglio”

9 Giugno 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Oggi siamo a oltre 39 milioni di dosi somministrate, con il 48% degli italiani che hanno ricevuto la prima dose. Con efficienza la macchina va avanti, si va oltre al 90% della capacità di somministrazione, la media è tra il 90 e il 95%, questa è la bella Italia che si mette […]

[…]

Top News

Recovery, Gentiloni “Obiettivo prima erogazione fino 13% a luglio”

8 Giugno 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Per il Pnrr “l’esame è in corso. Per quei 12 paesi che hanno presentato i loro piani, tra cui l’Italia, entro la fine di aprile, si concluderà entro la fine di questo mese. E’ molto positivo che si sia già concluso tutto l’iter di ratifica da parte dei parlamenti nazionali, quindi nelle […]

[…]

Top News

M5S, Conte “Non sono stato incoronato, passerò da assemblea iscritti”

8 Giugno 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Ci si è meravigliati del fatto che sono stato preso dalla società civile, ma non è un disdoro essere nominato dalla società civile. Per quanto riguarda il M5S, io non sono stato incoronato. Passerò dall’assemblea degli iscritti e avranno tutti la possibilità di votare ed esprimere il consenso o il dissenso su […]

[…]

Top News

Covid, Speranza “Numeri migliorano ma tenere alta l’attenzione”

8 Giugno 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “I numeri in questi giorni sono molto migliori rispetto alle passate settimane, questo è il frutto di una campagna della vaccinazione che sta andando bene e delle misure che hanno funzionato. Ma noi dobbiamo tenere alta l’attenzione, siamo fiduciosi. Oggi Mattarella l’ha detto: non siamo al traguardo, ma stiamo facendo passi in […]

[…]