Aggredito Luca Abete: indagava su spaccio di stupefacenti al mercato: ma era una fake news

Luca Abete, uno degli inviati di punta di Striscia la Notizia, è stato aggredito mentre registrava un servizio al mercato ortofrutticolo di San Tammaro, nel Casertano.

A dare la notizia è stato il sito FanPage.

Il giornalista avellinese era impegnato nella realizzazione di un servizio su un presunto spaccio di stupefacenti nella zona in cui è avvenuta la violenta aggressione.

Prima le minacce, poi le botte all’indirizzo di Abete e di uno dei cameraman impegnati nel servizio. Per fortuna l’intera troupe è riuscita a mettersi in salvo, dandosi alla fuga, sfuggendo così all’aggressione di alcuni uomini, evidentemente contrari alla registrazione del reportage, che andrà in onda prossimamente su Canale 5.

Dopo qualche ora, però, lo stesso Luca Abete ha smentito tutto scrivendo sulla sua pagina facebook questo messaggio

Tranquilli… è solo una fake news! ???
STIAMO TUTTI BENE, NON CI HA AGGREDITO NESSUNO, NON SO COME POSSANO DIFFONDERSI NOTIZIE DI QUESTO TIPO!
#grazie a tutti comunque per la solidarietà. In pochi minuti mi avete scritto in tanti!
Ora continuo il mio lavoro.
#noncifermanessuno

Meglio così. Un pò di pubblicità non fa male….

Ultimi Articoli