Come usare al meglio la macchina per la pasta

Da bravi italiani quali siamo, la pasta è il nostro piatto preferito, per questo ci piace in tutte le salse: in bianco, al dente, al forno, fredda o con sughi di ogni genere, basta che ci sia e che delizi il nostro palato!

La verità è che la pasta va bene con ogni pietanza, quindi può essere abbinata tanto al pesce, quanto alla carne e alle verdure. Ma se è bello mangiare quella acquistata, ancora più bello è farla in casa, secondo la tradizione della nonna, che avremo visto sicuramente realizzare fettuccine, orecchiette e quant’altro nel corso degli anni.

Avete paura di non riuscire nell’impresa? Niente paura, basta avere una buona macchina per fare la pasta e il gioco è fatto. 

Manuale o elettrica?

I modelli di Macchine Per Fare La Pasta sono tanti, ma la suddivisione principale è tra quelli manuali e quelli elettrici. La scelta tra le due dipende dalla maggiore velocità con la quale si vuole realizzare la pasta e dalla possibilità o meno di usare la forza delle mani nel muovere la manovella.

Nel caso in cui abbiamo problemi del genere, vi consigliamo di optare per quella elettrica. La spesa non sarà eccessiva, anzi si tratterà più di un investimento: anche se la pasta la si può acquistare ovunque, infatti, quella fatta in casa è oggettivamente molto più buona. 

Inoltre, la soddisfazione di riuscire da soli nell’impresa ci riempirà di orgoglio e ci permetterà di far vedere alla famiglia e agli amici quanto siamo bravi!

I marchi più validi sono diversi, dal classico Imperia, al Marcato, al Simac, tutti storici e che hanno fatto della qualità il loro baluardo.

Usare la macchina per la pasta: l’impasto

Può capitare che iniziate a usare la macchina per la pasta ma che il risultato non sia come ve lo aspettavate: dove sbagliate? Sicuramente nell’impasto, che è il punto di partenza per ottenere fili corti o lunghi di una certa consistenza.

Fate riferimento, per esempio, a questa ricetta, che va bene, in generale, con un bel po’ di macchine per la pasta.

Ingredienti:

  • 3 uova
  • 300 g farina 00
  • 1 cucchiaio di olio
  • sale q.b.
  • acqua q.b.

Prendete un piano di lavoro, meglio se il classico in legno, setacciate la farina a fontana, poi mettete al centro le uova, un pizzico di sale e l’olio. Prendete una forchetta e iniziate a sbattere a mano gli ingredienti: in alternativa potete usare anche un cucchiaio per amalgamare il tutto.

Iniziate poi a incorporare un po’ di farina partendo dall’esterno e verso l’interno, man mano, fino a quando non verrà a formarsi un impasto abbastanza denso. A questo punto usate le mani per rendere il tutto ancora più omogeneo, procedendo sempre dall’esterno all’interno.

Se vi rendete conto che l’impasto è troppo secco, aggiungete un po’ d’acqua, fino a che non ha una giusta consistenza. A questo punto potrete iniziare a impastare per bene, ovvero tirare la massa con il palmo della mano, ripiegarlo e poi girarlo.

Continuate in questo modo, fino a quando la consistenza non sarà liscia e compatta, quindi si formerà una palla. Avvolgetela in un foglio di pellicola trasparente e lasciatela riposare in fresco per almeno un’ora.

L’alternativa senza uova

Volete realizzare la vostra pasta fresca ma non gradite che al suo interno ci siano le uova? Ecco l’alternativa per ottenere 500 g di impasto.

Ingredienti per 5 persone

  • 150 g farina bianca
  • 200 g di farina di semola
  • 150 ml di acqua tiepida
  • sale

Come procedere? Prima di tutto mescolate le due farine, unendo anche l’acqua per amalgamare meglio l’impasto. Create al centro una fontana, continuate a versare l’acqua, regolandovi sulla consistenza, e impastate a mano libera.

Quando l’impasto sarà abbastanza denso, schiacciatelo con il palmo della mano e lavoratelo in modo che diventi liscio e morbido. Considerate che l’assenza di uova comporterà un impiego più ragionato dell’acqua, per cui ne avrete bisogno per regolare bene la densità del vostro impasto.

Quando la consistenza sarà quella desiderata, potete avvolgerlo con della pellicola e lasciarlo riposare per almeno mezz’ora. Trascorso questo tempo, apritela e stendete l’impasto, prima di procedere a passarlo all’interno della vostra macchina per la pasta. 

Che formati di pasta creare?

Potrete sbizzarrirvi con tutti quelli che volete, da quelli lunghi ai corti: l’importante è aver scelto una macchina per la pasta che disponga di tutte le varianti per aiutarvi a realizzarli. Detto questo, avete via libera e potrete accontentare le esigenze di tutta la vostra famiglia!

Ultimi Articoli

Top News

Il “Dekra Road Safety Award 2021” al Politecnico di Milano

26 Ottobre 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – E’ stato assegnato al Rettore del Politecnico di Milano, Ferruccio Resta, il Premio Internazionale “Dekra Road Safety Award 2021” giunto alla quarta edizione. A ritirare il premio Marco Bocciolone, Direttore del Dipartimento di Ingegneria Meccanica. Il riconoscimento, che valorizza le realtà italiane, aziende o figure professionali più attive e brillanti nell’ambito della […]

[…]

Top News

Primi 9 mesi 1,68 mln nuclei beneficiari reddito-pensione cittadinanza

26 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Nel periodo gennaio-settembre 2021, secondo i dati dell’Inps, i nuclei percettori di Reddito di Cittadinanza (RdC) sono stati oltre 1,52 milioni, mentre i percettori di Pensione di Cittadinanza (PdC) sono stati più di 160mila, per un totale di oltre 1,68 milioni di nuclei e quasi 3,8 milioni di persone coinvolte, per un […]

[…]

Top News

Sud, Draghi “I ritardi nella spesa una tassa sul futuro dei giovani”

26 Ottobre 2021 0
BARI (ITALPRESS) – “Le risorse messe a disposizione per il Sud oggi non hanno precedenti nella storia recente. Dobbiamo spendere bene questi soldi, con onestà e rapidità. La responsabilità è del Governo, ma anche dei Comuni e degli altri enti territoriali.I ritardi nella spesa, che per troppo tempo hanno colpito il Mezzogiorno, sono un ostacolo […]

[…]

Top News

Dieta chetogenica, Mech “Italia prima in Europa sulla ricerca”

26 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “La Tisanoreica è considerata da molti ormai la dieta chetogenica mediterranea”. Così Gianluca Mech, fondatore di Tisanoreica, intervistato da Claudio Brachino per la rubrica “Primo Piano” dell’Agenzia Italpress.“Mentre ci contendiamo quella classica mediterranea in almeno sette paesi del bacino mediterraneo – ha aggiunto Mech -, quella chetogenica è solo italiana”.Il fondatore di […]

[…]

Top News

Vaccino, Fedriga “Le Regioni sono pronte per la terza dose”

26 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Le Regioni sono pronte per la terza di vaccino. E’ stato fatto un grande sforzo organizzativo, dalle agende vaccinali agli operatori, fino alle strutture, noi siamo disponibili a organizzare la somministrazione della terza dose di vaccino se la scienza dirà che è utile farla. Dobbiamo seguire le indicazioni ufficiali e scientifiche per […]

[…]