L’Amministrazione e gli imprenditori sostengono De Vita

L’Amministrazione e gli imprenditori sostengono De Vita
Levata di scudi dell’amministrazione comunale di Solofra e del mondo imprenditoriale per l’assessore alle attività produttive di Solofra Antonio De Vita fatto oggetto delle accuse del presidente del Codeso Pio Gagliardi. “Le scelte dell’amministrazione comunale in tema di depurazione sono state cons…

L’Amministrazione e gli imprenditori sostengono De Vita

Levata di scudi dell’amministrazione comunale di Solofra e del mondo imprenditoriale per l’assessore alle attività produttive di Solofra Antonio De Vita fatto oggetto delle accuse del presidente del Codeso Pio Gagliardi. “Le scelte dell’amministrazione comunale in tema di depurazione sono state consequenziali e coerenti. Chi è mosso unicamente dalla voglia di sollevare sterili polemiche per perseguire chissà quali fini o sperare di poter inseguire miraggi di presidenze ormai perdute dovrebbe tacere perché l’unico risultato che si rischia di conseguire è quello di trasmettere l’immagine di un ambiente frammentato e diviso e proprio per questo meno credibile agli occhi delle istituzioni regionali”. Il neoeletto presidente dell’associazione conciatori solofrani Angelo Sari: “Le dichiarazioni di guerra che qualcuno si ostina ancora a fare non servono. Ben venga l’impegno del Comune che attraverso il Sindaco e l’Assessore De Vita sta cercando di muoversi in questa direzione facendosi portavoce nei confronti della Regione delle istanze del territorio”. E Franco Rizzo presidente provinciale Api: “In questo momento c’è bisogno di coesione. Basta scontri e soprattutto basta speculazioni politiche. Non entro nel merito, ma non posso non sottolineare l’impegno che in questo momento l’assessore De Vita e l’amministrazione Guarino stanno mettendo in campo sulla vicenda della depurazione”. Questo è il commento, invece, di Franco Rizzo leader degli imprenditori conciari che fanno capo alla Confapi. “La categoria – ha aggiunto – è già fortemente bistrattata e la crisi sta facendo enormi danni. Occorre un impegno congiunto e unitario. Ci auguriamo che nel prossimo incontro con l’ufficio di presidenza di Bassolino in programma martedì a Napoli si facciano ulteriori passi in avanti”.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]