Secondo seminario del Ciclo “Tutti Pazzi per la Psicologia” al Circolo della Stampa

Si terrà mercoledì 20 febbraio, alle ore 16, presso il Circolo della stampa di Avellino, il Seminario dal titolo “Tutti pazzi per la psicologia: medico e psicologo per una cura integrata”, con lo scopo di sensibilizzare i cittadini alla comprensione del ruolo che svolge lo psicologo nell’ambito clinico. “Una delle funzioni principali dello psicologo”, spiega il Dr. Fiorangelo Amelia, “è quella di facilitare l’integrazione tra psichico e corporeo: se da un lato si assiste ad una progressiva differenziazione delle competenze tra medici e psicologi, dall’altro risulta sempre più necessario una collaborazione interdisciplinare, considerata la profonda interconnessione tra componente mentale/emotiva e corporea”.

Dopo i saluti della Dr.ssa Rosa Bruno, Coordinatrice dell’Associazione Irpina di Psicologia, del Dr. Michele Lepore, Consigliere irpino dell’Ordine degli psicologi della Campania e della giornalista Dott.ssa Eleonora Davide, e dopo la relazione introduttiva del Dr. Amelia, si susseguiranno gli interventi del Responsabile Nazionale del Dipartimento Sport e Salute U.S. Acli, Dr. Massimo De Girolamo, e delle psicologhe Dott.sse Angela Aitella e Maria De Cola.

Il seminario, moderato dalla psicologa clinica Dr.ssa Irene Iannino, si concluderà con la relazione del Dr. Rino Ventriglia, neurologo e psicoterapeuta, direttore della Scuola di Psicoterapia a indirizzo analitico-transazionale psicodinamico. E’ questo il secondo incontro del ciclo organizzato dall’A.Ir.P., Associazione Irpina di Psicologia, con il patrocinio dell’Ordine degli psicologi della Campania, che prevede sei seminari divulgativi su interventi tipici della professione di psicologo per discutere insieme ai cittadini del contributo che lo psicologo può fornire non solo nel campo della salute, ma anche in quello scolastico, legale, penitenziario e del lavoro. Prossimo appuntamento mercoledì 20.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]