“Banche delle Terre”, mercoledì il workshop a Grottaminarda: ecco chi parteciperà

Mercoledì 21 luglio, con inizio alle ore 12, si terrà presso il Castello d’Aquino di Grottaminarda un importante workshop sull’attuazione della “Banca delle Terre”, con un’intensa agenda dei lavori che prevede due sessioni.

Durante la prima parte della giornata si svolgerà un incontro riservato agli Amministratori e ai Tecnici comunali dell’Unione “Terre dell’Ufita”, i referenti del Progetto SIBaTer di ANCI, Associazione Nazionale dei Comuni italiani, con il supporto tecnico della sua Fondazione IFEL, Istituto per la Finanza e l’Economia Locale e i referenti del Progetto ITALIAE del Dipartimento per gli Affari regionali e le autonomie.

SIBaTer è il progetto di “Supporto istituzionale all’attuazione della Banca delle Terre”, finanziato nell’ambito del Programma complementare al PON “Governance e Capacità istituzionale ?2014-2020?” (cofinanziato da fondi europei), finalizzato al censimento dei terreni incolti e/o abbandonati (e relative unità immobiliari), sia di proprietà comunale, sia di proprietà privata presenti sul territorio comunale e all’avvio di processi di valorizzazione dei beni censiti.

Il progetto ITALIAE, anch’esso cofinanziato nell’ambito del PON Governance, prevede di supportare gli Enti locali con una serie di linee di intervento, tra le quali il supporto tecnico al potenziamento delle forme di gestione associata delle funzioni, con l’intento di lavorare sul rafforzamento complessivo delle capacità amministrative e di gestione dei servizi degli enti locali.

«Obiettivo della prima sessione dei lavori – spiega Simona Elmo, Coordinatrice tecnica SIBaTer – è quello di illustrare l’importante lavoro di mappatura georeferenziata del territorio dell’Unione realizzato dalla Task force SIBaTer e l’avvio di un sistema informativo territoriale unico per i Comuni dell’Unione, percorso quest’ultimo intrapreso anche con la collaborazione degli esperti di ITALIAE. La conoscenza delle risorse territoriali da parte degli amministratori, non solo il censimento di beni inutilizzati da rimettere nel circuito del valore, ma anche la mappatura di diversi strati informativi, è ormai strumento necessario per le amministrazioni comunali per assumere decisioni di governo del territorio e avviare interventi complessi di sviluppo territoriale ».

La seconda sessione, aperta all’intervento anche di altre amministrazioni comunali aderenti al Progetto SIBaTer, sarà dedicata all’attuazione della “Banca delle terre comunali” e del Progetto SIBaTer , che in Campania è entrato nel vivo degli affiancamenti, con l’avvio del lavoro teso a favorire l'”incontro” tra l’offerta di terre/immobili censiti dai Comuni e la domanda da intercettare con la pubblicazione di avvisi pubblici per la presentazione di progetti di valorizzazione, preferibilmente da parte di giovani, anche organizzati in forme societarie/associative o in cooperativa e l’assegnazione in concessione dei beni.

Intenso dunque il programma del seminario. Alle ore 12.00 l’apertura lavori da parte di Angelo Cobino, Sindaco di Grottaminarda e di Stefania Di Cicilia, Presidente Unione “Terre dell’ Ufita” nonché Sindaco di Villamaina.

Alle 12,30 la prima sessione. “Incontro con gli amministratori comunali e i tecnici dell’Unione “Terre dell’Ufita”: avvio affiancamento gestione associata catasto (Sistema Informativo Territoriale)”.

Partecipano Simona Elmo, Coordinatrice tecnica SIBaTer; Giovanni Vetritto, Direttore generale Dipartimento per gli Affari Regionali e le Autonomie; Luigi Famiglietti, Esperto Gestioni associate Task Force SIBaTer; Giovanni Xilo, Referente tecnico ITALIAE. Interviene Giovanni Lupo, Esperto GIS Task Force SIBaTer. Infine il confronto con i partecipanti.

Alle 16.00 si riprende con la seconda sessione. “Progetto SIBaTer in Valle Ufita: stato di avanzamento e prime esperienze di valorizzazione”.

Introducono Angelo Cobino, Sindaco di Grottaminarda, Giuseppe De Pasquale, Vicepresidente Unione “Terre dell’ Ufita” nonché Sindaco di Bonito.

Partecipano Gerardo Cardillo, Referente regionale SIBaTer Campania; Adele Picone, Coordinatrice Master ARINT-DIARC Università Federico II Napoli; Johanna Monti, Coordinatrice Progetto KINESIS Erasmus+ – Università di Napoli L’Orientale; Carmine Ciullo, Sindaco di Frigento; Stefania Di Cicilia, Sindaco di Villamaina.

Interviene Cristina Gerardis, Vice Capo di Gabinetto del Ministro per il Sud e la Coesione territoriale.

Alle 17.00 il dibattito con gli amministratori e gli stakeholders presenti ed alle ore 18.00 chiusura dei lavori con Francesco Monaco, Project Manager SIBaTer.

Ultimi Articoli

Ariano Irpino

L’ ospedale di Ariano riceve il bollino rosa

2 Dicembre 2021 0

L’Ospedale Frangipane di Ariano Irpino è fra i 354 ospedali italiani che hanno avuto assegnato il bollino rosa per il prossimo biennio. Fondazione Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, premia il […]

Calcio Avellino

Avellino-Bari: sale la febbre, si va verso il sold-out

1 Dicembre 2021 0

di Dino Manganiello Nelle prime 36 ore di prevendita quasi mille biglietti staccati: più di 600 sponda biancoverde, 350 (ovvero tutti quelli disponibili) per il settore ospiti. E’ la prova inconfutabile di quanto si stia […]

Cronaca

Monteforte Irpino: controlli in un cantiere edile, 9 denunce

30 Novembre 2021 0

I Carabinieri del Gruppo Forestale di Avellino hanno denunciato in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica 9 persone, ritenute responsabili dei reati di “falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici”,“falsità ideologica […]