Alla scoperta dei Carnevali di Montemarano, Paternopoli e Castelvetere sul Calore

Ritorna una delle tradizioni più antiche, quella secolare del Carnevale. Per la prima volta tre dei comuni più rappresentativi di questa tradizione in Irpinia, Montemarano, Castelvetere sul Calore e Paternopoli hanno deciso di fare rete e mettersi insieme all’interno di un progetto ambizioso sulla valorizzazione delle bellezze, dei prodotti tipici e delle tradizioni del territorio che è stato premiato anche con un finanziamento della Regione Campania, POC Campania 2014-2020, Linea strategica 2.4 “Rigenerazione urbana, Politiche per il turismo e cultura”

Tre Comuni, che pur con specificità diverse nell’espressione del Carnevale, hanno puntato ad una collaborazione intelligente per migliorare l’attività di promozione, superando i singoli campanilismi. Ad introdurre i lavori, il giornalista Annibale Discepolo.

Ad animare gli eventi sabato 2 e domenica 3 marzo anche Irpinia Express, con il Treno dei Carnevali per scoprire i borghi e le tradizioni centenarie di Montemarano, Paternopoli e Castelvetere sul Calore. Tre tappe per tre grandi eventi simbolo del folklore di tutta l’Irpinia per vivere una due giorni travolgente a ritmo di tarantella, tra maschere, carri e ovviamente buon cibo.

A presentare i programmi dei comuni i tre sindaci. Beniamino Palmieri, sindaco di Montemarano sottolinea:  “Il Carnevale, per tutti i Montemaranesi, è come una “festa comandata”. Ogni anno, ciascuno di noi, si tiene libero in quei giorni per potervi partecipare. E’ un rito che si ripete da secoli. Gli elementi caratterizzanti sono la tarantella montemaranese ed il ballo che ne scaturisce. Una cosa più da vivere direttamente che da guardare. I fondi Regionali ci hanno consentito di attivare una serie di servizi volti ad incrementare la qualità dell’accoglienza di un pubblico sempre più numeroso che, con curiosità, viene a farci visita, e di lavorare anche su una non  più trascurabile ricaduta economica legata alla manifestazione. Vi invito ad onorarci con la vostra presenza. Lasciatevi prendere da una musica semplice, vecchia quanto il Mondo, dimenticate ogni pensiero, e ballate fino a quando potete”.

Soddisfatto anche il sindaco di Castelvetere sul Calore, Giovanni Romano, che auspica la creazione della cittadella del Carnevale. “ Desidero soprattutto ringraziare – continua il sindaco – tutti i cittadini che con passione e sacrificio si sono adoperati affinchè anche quest’anno tutto fosse organizzato nel migliore dei modi. Un appuntamento imperdibile all’insegna del divertimento.”

Giuseppe Forgione, sindaco di Paternopoli evidenzia  come il Carnevale paternese è unico in quanto racchiude in sé tutte le specificità del Carnevale irpino: la suggestione della tradizione dei carri si combina in modo indissolubile con la peculiarità della tarantella paternese. Un connubio perfetto per un Carnevale che anche quest’anno si preannuncia straordinario.

Tanti gli appuntamenti previsti per questo Carnevale in un’Irpinia che è ormai in grado di offrire un’offerta turistica destagionalizzata tutto l’anno per promuovere le eccellenze di ciascun territorio.

Ultimi Articoli

Top News

Entrate tributarie in calo nei primi sette mesi

7 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Nel periodo gennaio-luglio, secondo i dati del Mef, le entrate tributarie erariali accertate in base al criterio della competenza giuridica ammontano a 230.948 milioni, segnando una riduzione di 19.195 milioni rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (-7,7%). La variazione negativa riflette sia il peggioramento congiunturale sia le misure adottate dal Governo per […]

[…]