Uccise la moglie con 30 coltellate: s’è suicidato in carcere 65enne di Atripalda

Lo scorso 18 agosto aveva ucciso la moglie colpendola una trentina di volte al petto con una sgorbia da falegname, una specie di coltello appuntito.

L’omicidio era avvenuto nell’appartamento dei coniugi Del Gaudio a Torino, in corso Orbassano 255.

Roberto Del Gaudio, il 65enne originario di Atripalda che aveva tolto la vita alla moglie Brigida De Maio, si è suicidato nel carcere delle Vallette di Torino.

”Ho colpito mia moglie con un oggetto appuntito, credo di averla ammazzata”: così aveva detto l’uomo chiamando al telefono la Polizia.

L’omicidio era avvenuto senza motivo, così avevano accertato gli investigatori dopo avere ascoltato il 65enne che soffriva da tempo di problemi mental: era in cura presso il Dipartimento di Salute Mentale di Torino.

Probabilmente gli stessi problemi che lo hanno portato a impiccarsi in cella con uno dei suoi indumenti.

 

 

Ultimi Articoli