Furto di materiale dell’Alto Calore: arrestati due uomini

A seguito di attività di indagini coordinate dai magistrati della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Benevento, gli agenti del Commissariato di P.S. di Telese Terme hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in regime di arresti domiciliari nei confronti due cittadini rumeni ritenuti gravemente indiziati del delitto in concorso tra loro di furto aggravato di un cospicuo quantitativo di rame in Solopaca, presso la società Alto Calore.

In seguito di meticolose ed approfondite indagini di Polizia Giudiziaria, esperite anche con l’ausilio di attività tecniche, gli inquirenti sono riusciti a ricostruire un grave quadro probatorio a carico dei predetti, per i quali, come richiesto dalla Procura, il G.I.P. ha ritenuto di applicare la citata misura per il furto avvenuto lo scorso 25 novembre 2018.

Entrambi gli arrestati sono stati rintracciati nel casertano. In particolare uno è stato tratto in arresto nelle campagne di Lusciano, mentre l’altro è stato catturato nel
comune di Villa Literno.

Ultimi Articoli

Cronaca

Detenzione e spaccio di droga: nei guai 30enne montorese

1 Ottobre 2020 0

Un trentenne di Montoro è stato denunciato dai Carabinieri della locale Stazione poiché ritenuto responsabile di Detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti. I Carabinieri hanno monitorato i luoghi frequentati dal trentenne predisponendo servizi di osservazione. […]

Top News

Legge elettorale, Zingaretti “Soglia 5% non è discutibile”

1 Ottobre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “E’ errato dire che siamo a metà legislatura e il tempo è breve, in due anni di legislatura è cambiato tutto. In questo anno, almeno cinque mesi sono stati totalmente dedicati a salvare l’Italia, noi riprendiamo un discorso che si era interrotto non per problemi politici”. Lo ha detto il segretario del […]

[…]

Top News

Coronavirus, Conte “Proroga emergenza fino a fine gennaio”

1 Ottobre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “Ieri in Cdm abbiamo fatto un aggiornamento sul punto e abbiamo convenuto che allo stato della situazione, che non è critica ma richiede massima attenzione, andremo in Parlamento a proporre la proroga dello stato di emergenza ragionevolmente fino alla fine di gennaio”. Così il premier Giuseppe Conte, a margine della visita in […]

[…]