De Cesare non sorride più: chiesto il processo per il patron dell’Avellino Calcio

Fissata per il 29 ottobre prossimo l’udienza preliminare: quel giorno Gianandrea De Cesare dovrà comparire dinanzi al Gup del tribunale di Avellino, Francesca Spella chiamato a decidere l’eventuale processo a carico del patron della Sidigas.

Per De Cesare è stato, infatti, chiesto, il rinvio a giudizio dal procuratore aggiunto della Procura della Repubblica di Avellino, dottor Vincenzo D’Onofrio, e dal sostituto procuratore dottor Vincenzo Toscano.

De Cesare è indagato per numerosi reati. Il padrone della Sidigas, dell’Avellino Calcio e della Scandone è accusato di sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte e auto riciclaggio, false comunicazioni sociali, omesso versamento di Iva.

La parabola discendente e ogni dettaglio dell’indagine a carico del sempre sorridente patron della Sidigas è raccontata in questo articolo.

LEGGI PURE

De Cesare è al capolinea: adesso è chiaro cosa intendevano per “stile Sidigas”

SPOT