Monteforte, il boss Pasquale Russo scagiona l’imprenditore Grandi

CRONACA MONTEFORTE IRPINO – Il boss Pasquale Russo, ritenuto uno dei capi della camorra nolana per quindici anni, ha chiarito la vicenda relativa all’arresto di Andrea Grandi, imprenditore di Monteforte Irpino. L’accusa rivolta a Grandi era quella di aver ospitato per mesi presso la sua abitazione il boss Pasquale Russo. In aula il boss ha accettato di parlare e di chiarire la vicenda, anche se le sue risposte sono state più che altro dei monosillabi identici: “No”. Russo ha confermato di non conoscere l’imprenditore accusato di proteggerlo, né di sapere qualcosa riguardo al fatto che siano state trovate delle sue impronte nell’abitazione del Grandi. Si attende ora la prossima udienza a gennaio, dove la difesa dovrà chiarire come nell’abitazione di Andrea Grandi siano finite le impronte del latitante.

Ultimi Articoli