VIDEO – Il sindaco invita i concittadini a fare la spesa in un altro Comune: ma si può?

Riceviamo e pubblichiamo la seguente segnalazione

Gentile Redazione di IrpiniaOggi,
Vi scrivo per portare alla luce un fatto che riguarda il paese di Vallesaccarda.

Il sindaco di Vallesaccarda nel video postato su Facebook (di ieri 30 marzo) che vi allego, invita i cittadini di Vallesaccarda a recarsi al Supermercato Sigma nel paese di Trevico.

Nonostante ci siano a Vallesaccarda 3 negozi di alimentari una macelleria e tre panifici.

Il decreto parla chiaro: non è possibile spostarsi nel paese limitrofo per fare la spesa, tranne in casi di emergenza, cioè ad esempio se nel paese non ci sono negozi di alimentari in numero sufficiente per far si che i cittadini possano fare la spesa o altri tipi di emergenza.

A Vallesaccarda non c’è nessun tipo di emergenza. A tal proposito è necessario considerare che nell’amministrazione comunale di Vallesaccarda c’è il proprietario del Sigma di Trevico e che il sindaco di Vallesaccarda non ha fatto nessuna richiesta al Prefetto per permettere ai vallesaccardesi di spostarsi a Trevico per la spesa.

Quindi, potrei sbagliarmi, ma ad oggi non è possibile recarsi da Vallesaccarda a Trevico per fare la spesa!

In questo periodo di emergenza, i negozianti di Vallesaccarda hanno deciso, in accordo con il comune e il Sindaco, di effettuare la consegna a domicilio per tutti i vallesaccardesi. A loro rischio e pericolo.

Il Sindaco, invece di ringraziarli per il loro operato, nel video accusa, in modo infondato e senza prove oggettive, TUTTI i negozianti di Vallesaccarda, affermando che hanno TRIPLICATO e QUADRUPLICATO i prezzi.

In questo momento così delicato ha generalizzato su una cosa così importante, mettendo in cattiva luce tutti i negozianti onesti, allo scopo di indirizzare i cittadini a trasgredire la legge, e a recarsi nel Comune di Trevico, dov’è ubicato il Sigma.

Non è normale che un sindaco si sostituisca a un decreto del presidente del consiglio dei ministri o a un decreto regionale.

3

Ma soprattutto non è normale che lo faccia attraverso un video su facebook!

Sollevo il problema per il bene comune, stiamo vivendo una situazione particolare e molto delicata.

Questi comportamenti devono essere condannati!

Soprattutto se si tratta di un Sindaco!

A margine di questa segnalazione, possiamo garantire di essere in possesso dei dati del lettore che ha inviato la nota supportata da un video che conferma quanto asserito.

Attendiamo eventuale replica del sindaco e un parere della Prefettura di Avellino.

Ultimi Articoli