Qualità della vita nella sclerosi multipla: convegno a Sant’Angelo

SANT’ANGELO DEI LOMBARDI – Si terra’ sabato 12 aprile alle ore 9 presso la sala convegni del Polo specialistico riabilitativo Don Carlo Gnocchi di Sant’Angelo dei Lombardi, il convegno- dibattito sul tema” Qualita’ della vita nella sclerosi multipla”. L’iniziativa organizzata dalla sezione AISM di Avellino in collaborazione con la Fondazione Don Carlo Gnocchi ha ottenuto anche il patrocinio dell’Azienda ospedaliera Moscati di Avellino, della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, …

SANT’ANGELO DEI LOMBARDI – Si terra’ sabato 12 aprile alle ore 9 presso la sala convegni del Polo specialistico riabilitativo Don Carlo Gnocchi di Sant’Angelo dei Lombardi, il convegno- dibattito sul tema” Qualita’ della vita nella sclerosi multipla”. L’iniziativa organizzata dalla sezione AISM di Avellino in collaborazione con la Fondazione Don Carlo Gnocchi ha ottenuto anche il patrocinio dell’Azienda ospedaliera Moscati di Avellino, della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, del Centro per le Ricerche Oncologiche di Mercogliano e del comune di Sant’Angelo dei Lombardi.
Nell’ambito dell’appuntamento sono previsti di saluti del Presidente dell’Aism di Avellino Nello Goione, del sindaco di Sant’Angelo Rosanna Repole, del direttore generale dell’Asl Sergio Florio, del direttore del Polo Lazio- Campania Nord Salvatore Provenza e del direttore sanitario dell’ospedale Criscuoli Angelo Frieri. Tra i relatori sono previsti gli interventi del Neurologo Vittorio Petretta dell’azienda ospedaliera Moscati, del dott. Fabio De Sanctis Responsabile delle attivita’ sanitarie del Polo Lazio – Campania Nord della Fondazione Don Gnocchi, ma anche del dott. Vincenzo Brescia Morra dell’Universita’ degli studi di Napoli del dott. Daniele Spitalieri direttore dell’unita’ operativa di Neurologia del Moscati e di Antonietta Venezia della Lega Tumori di Napoli.
Moderatori dell’incontro saranno il dott. Marcello Celestini Responsabile medico del Polo Riabilitativo Don Gnocchi di Sant’Angelo dei Lombardi e il dottore Salvatore Brancaccio primario Fisiastra del Polo specialistico riabilitativo altirpino. Prima della discussione e delle conclusioni finali, interverranno il prof. Raffaele Gimigliano, docente di Medicina Fisica e riabilitativa della Sun di Napoli e il dott. Guido Francavilla, Fisiastra coordinatore del servizio ambulatoriale AISM Liguria e Aism Como. “Questo convegno – spiega il dottore Fabio De Santis Responsabile delle attivita’ socio-sanitarie del polo Lazio Campania Nord della Fondazione Don Gnocchi – vuole rappresentare un momento di riflessione su una patologia come la sclerosi multipla che vede l’attenzione congiunta delle istituzioni sanitarie e delle societa’ scientifiche la cui finalita’ e’ quella di delineare idonei percorsi di recupero funzionale ed assistenza sanitaria, privilegiando la qualita’ della vita e il possibile reinserimento dei pazienti nell’ambiente lavorativo, sociale e familiare”. A rimarcare l’importanza del momento di discussione in Irpinia e’ stata anche la vice presidente provinciale dell’Aism Antonella Venezia che spiega: “ La sclerosi multipla è una malattia neurologica degenerativa cronica con un’eziopatogenesi ancora sconosciuta. Fattori genetici ed ambientali, tra cui l’alimentazione, concorrono all’insorgenza della malattia. Lo scopo del convegno dibattito è quello di una discussione sull’importanza di un sano e corretto stile di vita e sulla valenza dei percorsi riabilitativi e sociali per una migliore qualità della vita per le persone con sclerosi multipla e i loro familiari.”

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]