Premio “Sebetia-Ter” per la musica al Maestro Di Palma

Il Conservatorio di San Pietro a Majella di Napoli premia il Maestro Antonio Di Palma, concertista e docente presso il Conservatorio “Domenico Cimarosa” di Avellino. Sabato 23 maggio alle ore 18:00, presso l’Auditorium del prestigioso conservatorio napoletano di San Pietro a Majella, il Maestro Di Palma sarà insignito del Premio Sebetia-Ter per la Musica nell’ambito della XXXIII edizione del premio internazionale “Sebetia-Ter”.

Il Conservatorio di San Pietro a Majella di Napoli premia il Maestro Antonio Di Palma, concertista e docente presso il Conservatorio “Domenico Cimarosa” di Avellino. Sabato 23 maggio alle ore 18:00, presso l’Auditorium del prestigioso conservatorio napoletano di San Pietro a Majella, il Maestro Di Palma sarà insignito del Premio Sebetia-Ter per la Musica nell’ambito della XXXIII edizione del premio internazionale “Sebetia-Ter”.
Il Premio internazionale, nato più di 30 anni fa per iniziativa del presidente del Centro Studi di Arte e Cultura di Napoli “Sebetia-Ter” Ezio Ghidini Citro, ha lo scopo di dare un riconoscimento a tutti coloro che hanno dedicato la loro vita alla Cultura, alla Scienza, alla Ricerca scientifica, nel campo della Medicina, della Tecnologia, dell’Arte, della Musica, della Giurisprudenza, delle Scienze Matematiche, della Fisica e del Sapere, mettendo a disposizione della collettività il risultato delle loro conquiste. Quest’anno il premio dedicato alla Musica,intitolato al grande pianista napoletano Aldo Ciccolini, scomparso lo scorso 1 febbraio a Parigi, grazie alla collaborazione con il direttore del Conservatorio di Napoli Elsa Evangelista, sarà assegnato al Maestro Antonio Di Palma, docente e concertista di chiara fama del Conservatorio “Cimarosa” di Avellino.
Il prestigioso premio, targa d’argento della Presidenza della Repubblica Italiana, gode del patrocinio delle ambasciate di Polonia e Spagna, del Consolato generale di Francia, della Regione Campania, dell’Università “Parthenope” e della Fondazione Valenzi.
Nelle scorse 32 edizioni tra i premiati figurano personalità come quella di Armando De Stefano, per le Arti figurative, Gino Famiglietti, dirigente generale del Ministero dei Beni Culturali, per l’Archeologia, Giovanni Ceccarelli, responsabile del recupero della nave Costa Concordia, per l’Ingegneria, Luigi Vicinanza, direttore de “l’Espresso”, per il Giornalismo, Matteo Casale, presidente della Corte di appello di Salerno, nel campo della Magistratura, Luca Calcaterra, per quello della Giurisprudenza, Ottavio Alfieri, primario all’Ospedale San Raffaele di Milano, per la Medicina e Amaurys Perez, campione mondiale di pallanuoto, per lo Sport.

Ultimi Articoli

Attualità

A Summonte melodia antistress grazie a tiglio secolare

7 Dicembre 2021 0

Ha più di 240 anni ed è censito nello speciale elenco degli alberi monumentali d’Italia. Oltre a rappresentare da sempre uno straordinario valore estetico e paesaggistico. Ma ora diventa anche strumento “terapeutico”. Si tratta del […]

Attualità

Covid in Irpinia: 50 positivi. 17 ad Avellino

7 Dicembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 917 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 50 persone: – 1, residente nel comune di Aiello del Sabato; – 2, residenti nel comune di Avella; – 17, residenti nel […]

Cervinara

Evade più volte dai domiciliari, 50enne condotto in carcere

7 Dicembre 2021 0

Ristretto ai domiciliari per evasione, aveva più volte posto in essere comportamenti incompatibili con la prosecuzione della misura alternativa a cui era sottoposto. La puntuale refertazione di quanto rilevato dai Carabinieri della Stazione di Cervinara […]

Calcio Avellino

Avellino Bari : i lupi evitano nel finale la sconfitta

6 Dicembre 2021 0

Finisce in parità il monday night della diciassettesima giornata di serie C tra Avellino e Bari 1-1. In vantaggio la capolista con Antenucci al 33′ su rigore , pareggio al 83′ di Kanoutè per i lupi. IL TABELLINOMarcatori: rig. Antenucci 33′, Kanouté […]