Pago Vallo Lauro, istituto agrario nella villa confiscata al Clan Cava

Il presidente Domenico Biancardi ha approvato un provvedimento presidenziale per chiedere alla Giunta Regionale della Campania di attivare un’istituzione scolastica ad indirizzo agrario – facente capo all’Istituto Superiore “Nobile Amundsen” di Lauro – nella villa di Pago Vallo Lauro confiscata al Clan Cava.

Il presidente Biancardi ha chiesto, inoltre, “alla Commissione Antimafia del Consiglio Regionale della Campania di intervenire presso la Giunta Regionale, affinché la proposta di integrazione venga accolta e risolta positivamente in tempi rapidi, in considerazione dell’approssimarsi delle iscrizioni per il prossimo anno scolastico 2020-2021”.

Allo stesso tempo stigmatizza “la decisione già assunta dall’Assessorato all’Istruzione e dalla stessa Giunta Regionale di non rispettare l’accordo siglato, peraltro per riutilizzare un bene confiscato alla criminalità organizzata e per sottolineare, ancora una volta, la presenza dello Stato sul territorio”.

“Evidentemente – aggiunge Biancardi – l’assessore regionale quando la Giunta ed il governatore decidevano di restituire la villa del camorrista Cava per fini culturali e scolastici alla comunità di Pago era distratta. Forse, pensava ad altro. Vorrei evidenziare che la nuova istituzione scolastica che dovrebbe nascere nell’immobile – conclude – afferisce ad un’area che comprende il Vallo Lauro e il confinante Agro Nolano, per una popolazione di circa 150.000 abitanti”.  

Ultimi Articoli

Top News

Nesci “Impegno per risorse Sud, video Grillo non polverizza lavoro M5s”

22 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “C’è stato un grande impegno da parte di tutti, anche a partire dal precedente governo, per assegnare risorse al Sud che superassero la soglia del 34%. E’ recente l’informazione della ministra: siamo arrivati al 39,4% di risorse, che è una media rispetto a tutte le missioni e le loro singole componenti. Poi […]

[…]

Top News

Carabinieri, biciclette elettriche ai reparti nei parchi nazionali

22 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Un cuore agli ioni di litio da 630 wattora, tutto Made in Italy, alimenta il motore elettrico delle nuove e-bike in dotazione all’Arma dei carabinieri.Le prime sessanta trekking bike a pedalata assistita sono già state distribuite ai venti reparti carabinieri che operano nei parchi nazionali per la tutela della biodiversità e del […]

[…]