Medio Calore, rubinetti a secco: esplode la polemica

IL DISSERVIZIO – Nessuno al momento sa dare una spiegazione al disservizio idrico che va avanti già da quattro giorni in diversi centri del medio Calore. Dentecane è il paese più colpito: qui il disagio è prolungato. Esercenti arrabbiati e in polemica con gli amministratori anche per la mancata informazione dell’interruzione del pubblico servizio di erogazione dell’acqua. Colpa del caldo torrido o dello sperpero che se ne fa dell’acqua? I sindaci allargano le braccia e provano a dare risp…

IL DISSERVIZIO – Nessuno al momento sa dare una spiegazione al disservizio idrico che va avanti già da quattro giorni in diversi centri del medio Calore. Dentecane è il paese più colpito: qui il disagio è prolungato. Esercenti arrabbiati e in polemica con gli amministratori anche per la mancata informazione dell’interruzione del pubblico servizio di erogazione dell’acqua. Colpa del caldo torrido o dello sperpero che se ne fa dell’acqua? I sindaci allargano le braccia e provano a dare risposte poco convincenti ai cittadini alle prese con la carenza idrica. Va avanti così ormai da qualche giorno e nessuno sa fino a quando si dovrà fronteggiare l’emergenza idrica domestica. La rete idrica è fatiscente e colabrodo, e le perdite sicuramente contribuiscono ad acuire il disagio specie nei centri più alti come Montemiletto dove l’acqua esce con il contagocce già da due giorni. E il sindaco Frongillo ha pensato di tenere un incontro pubblico per fare chiarezza anche sul passaggio all’ACS. Intanto dai rubinetti non esce nemmeno un filo d’acqua.

Ultimi Articoli

Attualità

Covid in Irpinia: 72 casi. 9 ad Avellino

26 Novembre 2021 0

‘Azienda Sanitaria Locale comunica su 1.069 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 72 persone: – 2, residenti nel comune di Aiello del Sabato; – 4, residenti nel comune di Altavilla Irpina; – 2, residenti […]