Innovazioni made in Irpinia: confronto tra artigiani ad Expo 2015

Ieri si è conclusa l’esperienza milanese del Gal Partenio e CNA Avellino, con una videoconferenza di confronto e progettazione tra designer milanesi e irpini e artigiane del Tombolo. Il collegamento è stato introdotto da Ciriaco Coscia, presidente della CNA Avellino, che ha sottolineato l’importanza di questo processo di rafforzamento e sviluppo. Il presidente del Gal Partenio, Luca Beatrice, ha affermato il valore delle eccellenze irpine e della tradizione da cui far partire tutte le possibili …

Ieri si è conclusa l’esperienza milanese del Gal Partenio e CNA Avellino, con una videoconferenza di confronto e progettazione tra designer milanesi e irpini e artigiane del Tombolo. Il collegamento è stato introdotto da Ciriaco Coscia, presidente della CNA Avellino, che ha sottolineato l’importanza di questo processo di rafforzamento e sviluppo. Il presidente del Gal Partenio, Luca Beatrice, ha affermato il valore delle eccellenze irpine e della tradizione da cui far partire tutte le possibili innovazioni, sempre nel rispetto dell’origine. Maurizio Reveruzzi, coordinatore del Gal, ha poi presentato il gruppo di artisti del tombolo, tra cui la signora Adelina, vera e propria regina di quest’arte tradizionale. Il sindaco di Santa Paolina  ha ringraziato e aperto allo scambio culturale, insieme a Silvestri, presidente della Pro Loco, che ha raccontato del recupero della tradizionale foglia d’uva, disegno pregiatissimo e caratteristico del tombolo. Sono poi intervenuti i designer irpini, Roberto Monte, che ha sottolineato la tecnologia della gestualità e la lentezza della lavorazione, valori importanti e quasi rituali legati al progetto del tombolo, al questo ha risposto in maniera un po’ provocatoria da Milano il Professor luigi Bandini Buti, che ha cercato di capire il target di riferimento del mercato del tombolo. Sergio Catalano, altro designer presente a Santa Paolina, ha enfatizzato come il senso del tempo, elemento importante nella progettualità, non possa diventare un fattore determinante nell’elaborazione del ricamo, e come l’unicità dei pezzi ne faccia di sicuro un prodotto di nicchia. Nello Antonio Valentino, presidente CNA artistico e tradizionale, ha poi introdotto i designer milanesi presenti, Francesco Rodighiero, Fosca Campagnoli e Francesco Fusillo, che hanno tutti portato le loro idee sulla possibilità di rinnovare e lanciare il prodotto su scala ampia. Valentino ha poi introdotto “Commistioni”, un progetto con il quale i designer presentarono delle idee per dei prototipi di porta cioccolatino mono porzione da presentare al Cluster del cioccolato il 25 settembre 2015 durante lo show cooking che vedrà protagoniste le aziende irpine Dolciarte, Bhumi e Dedicato a Marianna. Le proposte con cui i designer potranno partecipare saranno ideate con i materiali che prediligono, tra i quali anche il tombolo. La CNA si incaricherà di realizzare i prototipi.

Ultimi Articoli

Calcio Avellino

Avellino-Bari: sale la febbre, si va verso il sold-out

1 Dicembre 2021 0

di Dino Manganiello Nelle prime 36 ore di prevendita quasi mille biglietti staccati: più di 600 sponda biancoverde, 350 (ovvero tutti quelli disponibili) per il settore ospiti. E’ la prova inconfutabile di quanto si stia […]

Cronaca

Monteforte Irpino: controlli in un cantiere edile, 9 denunce

30 Novembre 2021 0

I Carabinieri del Gruppo Forestale di Avellino hanno denunciato in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica 9 persone, ritenute responsabili dei reati di “falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici”,“falsità ideologica […]

Attualità

Covid in Irpinia: 61 casi

30 Novembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 840 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 61 persone: – 1, residente nel comune di Altavilla Irpina; – 3, residenti nel comune di Ariano Irpino; – 1, residente nel […]