Chiusura stazione e soppressione treni, domani assemblea pubblica

AVELLINO – Domani, mercoledì 5 settembre 2012, si terrà l’assemblea pubblica con i lavoratori del gruppo FS e degli appalti. L’appuntamento è fissato presso la Sala Refettorio della Stazione di Avellino, dalle ore 10 alle ore 12. I sindacati di categoria di CGIL, CISL e UIL, in attesa dello sciopero proclamato per il 21 settembre 2012, a livello regionale, della durata di otto ore, ribadiscono le preoccupazioni espresse a più riprese, riguardo ai tagli ai trasporti pubblici su ferro, oltre a quelli che riguardano il trasporto su gomma, determinati dalla delibera di giunta regionale del 9 agosto 2012.
Cgil, Cisl e Uil e Ugl, a livello regionale, hanno chiesto nuovamente un incontro Al Presidente della Giunta Regione Campania, On.le Caldoro, all’Assessore Regionale Al Bilancio, Dott. Giancane e all’Assessore Regionale ai Trasporti, Prof. Vetrella, per discutere della grave crisi economica che attraversa il Trasporto pubblico locale ed il Trasporto Regionale Trenitalia in Campania.
“In particolare dichiarano le organizzazioni sinadacli – le risorse economiche relative ai corrispettivi per contratti di servizio delle Aziende del TPL sono ferme al mese di giugno e non sono state ancora deliberate quelle relative al secondo semestre del 2012. Inoltre, per Trenitalia Trasporto Regionale oltre alle riduzioni già operate con la delibera regionale del 9 agosto ci risultano che mancano ancora circa il 20% delle risorse necessarie a garantire gli attuali servizi ferroviari”.
Elementi che aggravano il quadro del trasporto pubblico regionale, già delineato nelle scorse settimane: “La Regione Campania – osservano CGIL, CISL, UIL e UGL – con il nuovo orario ferroviario di settembre, tagliera’ ulteriori treni del trasporto ferroviario di Trenitalia. la delibera di giunta dello scorso 9 agosto, assesta un altro duro colpo ai collegamenti ferroviari di Trenitalia trasporto regionale. Chiudono completamente le tratte ferroviarie: Avellino – Benevento e Torre Annunziata centrale – Castellammare di Stabia. I treni diretti a Paola e Cosenza vengono limitati a Sapri. Si avrà – continuano le organizzazioni sindacali – la riduzione dei convogli sulla Avellino – Salerno. A questi tagli vanno aggiunti quelli già’ prodotti nell’anno 2011, dove furono eliminati 112 treni. Allarmante, inoltre, sono le notizie che riceviamo riguardo la mancanza di risorse economiche, circa il 20%, necessarie per il trasporto ferroviario, oltre ai tagli effettuati. lo scorso 16 aprile, la regione Campania aveva tentato già una operazione di taglio ai servizi. I comuni delle province di Avellino, Benevento e Salerno saranno isolati completamente. soprattutto con l’approssimarsi delle rigide temperature del periodo invernale, dove l’unico mezzo di trasporto e’ rappresentato da quello delle ferrovie dello stato”.

Ultimi Articoli

Calcio Avellino

Avellino concentrato con le ‘piccole’ per la rincorsa

8 Dicembre 2021 0

di Dino Manganiello Adesso è necessario capovolgere quanto fatto finora. Perché dopo aver sottolineato le buonissime prestazioni dell’Avellino contro le migliori dell’attuale classifica, c’è da ricordare, anche se è doloroso, che i biancoverdi hanno perso […]

Cultura ed Eventi

Esiste l’inquilino sicuro: ecco chi è

8 Dicembre 2021 0

Esiste l’inquilino sicuro? Ossia quell’inquilino che non crea problemi di morosità e che garantisce nella massima serenità la rendita di un immobile?Gianluca Russo, Ceo di Solo Affitti Avellino ci ha spiegato come funziona la politica del marchio Solo Affitti , […]

Attualità

A Summonte melodia antistress grazie a tiglio secolare

7 Dicembre 2021 0

Ha più di 240 anni ed è censito nello speciale elenco degli alberi monumentali d’Italia. Oltre a rappresentare da sempre uno straordinario valore estetico e paesaggistico. Ma ora diventa anche strumento “terapeutico”. Si tratta del […]